Tirano, 11 settembre 2021

 

La millenaria chiesetta di Santa Perpetua, a Madonna di Tirano ospiterà anche anche quest’anno la rassegna musicale “Musica dell’anima” organizzata dall’Assessorato alla Cultura e allo Sviluppo turistico del Comune di Tirano in collaborazione del Consorzio turistico Media Valtellina,e con la direzione artistica di Alex De Simoni. In questo luogo dal fascino unico che unisce storia e paesaggio si susseguiranno tre concerti dal sapore molto diverso ma accomunati da una comune ricerca dei suoni in armonia con questo luogo denso di sacralità nello spirito di un vero festival musicale.

Primo appuntamento domenica 19 settembre (ore 16 e 17.30) con il giovane e promettente musicista chiavennasco Alessandro Balatti che qualche tempo conduce una personale ricerca sui suoni d’ambiente legata ai suoi luoghi d’origine. Il suo concerto Budench è dedicato alla natura di un luogo che si esprime con la sua voce unita a quella di un pianoforte, con brani che rappresentano dei veri luoghi di montagna all’interno della Val Bodengo che dà il nome al progetto. La riscoperta della semplicità di ciò che ci circonda.

Domenica 3 ottobre (ore 15.30 e 17) torna Francesco D’Auria, già ospite nel 2018, questa volta affiancato da Tino Tracanna.  Due musicisti di razza, uno percussionista e compositore nonché artista eclettico e l’altro sassofonista di fama, entrambi conosciuti e affermati in Italia e all’estero, si uniscono per un concerto unico che dal jazz per trovare complicità nelle grandi culture del mondo. Una musica sensibile e vivace che si immerge in una contemporaneità rispettosa delle sue più felici linfe vitali e nella quale l’improvvisazione disegna un paesaggio sonoro comune.

L’ultimo concerto dà spazio a quattro giovani flautiste, Greis Tati, Clara Alice Cavalleretti, Camilla Wanda Piardi e Sofia Panzeri, ritrovatesi al conservatorio di Como e presto affermate, sotto la guida del Mo. Saletti, in diversi concorsi nazionali ed internazionali. Domenica 17 ottobre (ore 15 e 16.30) il Quartetto Nyphes in armonia con la suggestiva chiesa di Santa Perpetua, propone un viaggio musicale meditativo e introspettivo di suggestioni spirituali e naturalistiche, spaziando da Bach fino alla musica del ‘900 francese.

La chiusura dell’estate con “Musica dell’anima” è sempre un momento molto bello” afferma la Vicesindaca e assessora alla Cultura Sonia Bombardieri “che ci raccoglie in ascolto dopo le giuste distrazioni dell’estate e ci accompagna nell’autunno con un senso di serenità. Una serenità di cui sentiamo il bisogno in questo nuovo autunno dell’era covid, con l’augurio che la stagione culturale, fin troppo penalizzata in questi due anni, riprenda regolarmente”.

L’ingresso è libero ma è richiesta la prenotazione (online su www.eventbrite.it) con l’invito a prenotare, visto il numero limitato di posti, solo se si è certi di essere presenti per non togliere ad altri interessati la possibilità di partecipare.

Come lo scorso anno, vista la capienza ridotta della chiesa, ogni concerto verrà replicato per consentire a tutti di seguire la rassegna. L’orario dei concerti si anticipa di mezz’ora ogni settimana per consentire sempre il rientro a piedi in luce diurna.  Si sconsiglia vivamente di salire in auto data la mancanza di parcheggio. 

Nel rispetto delle misure anti-Covid19 vigenti, l’accesso è consentito solo con Green Pass e con obbligo di indossare la mascherina. Informazioni: InfoPoint Tirano Tel. (+39) 0342 706066 www.visitatirano.it

 

PROGRAMMA 

19 settembre

BUDENCH

Alessandro Balatti, pianoforte e field recording

ore 16.00

ore 17.30

3 ottobre

SPIRITUS SPIRITUS

Francesco D’Auria & Tino Tracanna, sassofoni e percussioni

ore 15.30

ore 17.00

17 ottobre 

ANNÉES DE PÈLERINAGE

Quartetto Nymphes, ensemble di flauti con Greis Tati, Clara Alice Cavalleretti, Camilla Wanda Piardi e Sofia Panzeri

ore 15.00

ore 16.30

 

Dott. Manuel Piardi

Ufficio Stampa

SANTA-PERPETUA-WEB

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews