Da giovedì 26 agosto sarà possibile inviare le adesioni per partecipare al tradizionale rally valtellinese che si svolgerà i prossimi 25 e 26 settembre. Il Coppa Valtellina, una delle gare automobilistiche più antiche d’Italia, è pronta ad affrontare una sfida che ripercorre il tempo, dal glorioso passato, all’elettrizzante presente e a un lungimirante futuro, infatti ospiterà la prima edizione del Campionato Italiano eRally, tracciando la strada per la transizione green della regolarità sport

Sondrio – Si aprono le iscrizioni del Rally Coppa Valtellina, tradizionale appuntamento della scena nazionale giunto alla sua sessantaquattresima edizione e quest’anno organizzato da Automobile Club di Sondrio; sarà già possibile iscriversi e scaricare la modulistica dal sito www.rallycoppavaltellina.it a partire dalle 08.00 del 26 agosto fino alle 24.00 del 15 settembre.

Torna il Coppa Valtellina dunque, con le sue novità e le sue validità: da un rinnovato percorso ad un ritrovato contesto, quello della Coppa Rally di Zona, che sono pronti a richiamare numerosi concorrenti da tutto il Nord Italia, ma non solo. Questa 64° edizione si svolgerà tra sabato 25 e domenica 26 settembre, con il Patronato di Regione Lombardia e del Patrocinio e collaborazione della Provincia e del Comune di Sondrio, nonché di quelli in cui transiterà la gara e si svolgeranno le prove speciali.

Sessantaquattro edizioni rappresentano una realtà importante che ACI Sondrio ha voluto implementare arricchendo la corsa con importanti novità nel solco della sua tradizione: il Rally Coppa Valtellina ha visto vetture leggendarie -come Lancia Stratos o 037, Renault Alpine o Clio Maxi, Lancia Fulvia o Delta Integrale fino alle più recenti Wrc, S2000 o R5- e lanciato campioni, ha visto vincere piloti tutt’ora nel cuore dei più e non ha mai tradito le aspettative, rispettando la più classica tradizione rallistica che vuole insieme spettacolo, velocità e abilità di guida: una gara rude, vera, per piloti tutto d’un pezzo e perfetta palestra per i futuri talenti in uno scenario naturale stupendo.

Il percorso e le location

Rispetto alle ultime edizioni, l’Automobile Club Sondrio ha ridisegnato il percorso anche per andare incontro alle normative federali che, a seguito dell’emergenza sanitaria, hanno rivisto i chilometraggi e la logistica degli eventi per renderli più snelli e compatti. Gli headquarters, che ospiteranno la Direzione Gara, la Sala Stampa, il Centro Accrediti e il Parco finale con “Terzo Tempo Rallystico” saranno allestiti a Sondrio presso il Centro Sportivo ex Coni e godranno degli spazi della Club House del Rugby Sondrio. I riordini ed il Parco Assistenza, invece, saranno allestiti in altre zone cruciali del Comune di Sondrio che ospiterà anche partenza e arrivo della gara nella centrale Piazza Garibaldi prestigioso palcoscenico d’onore per gli equipaggi.

Il programma – Lo shakedown del sabato ad Albosaggia riassumerà le peculiarità tecniche delle prove speciali da poco più di 50 km che i concorrenti dovranno affrontare.

Dopo la partenza di sabato 25 alle 15.00 da Piazza Garibaldi, si svolgerà la PS “Berbenno”, riedizione della storica “sacif” prova must degli anni ’80, dove i concorrenti affronteranno 7 km di strada a “geometria variabile” in un mix di stretto e largo, salita e discesa. Il tempo di un veloce parco assistenza per montare i fari, e i concorrenti ripeteranno la stessa prova dopo il tramonto transitando, prima del riordino notturno, in Piazza Garibaldi per un controllo timbro.

Si riparte Domenica mattina con la PS “Tirano”, 12 km di prova degna di un mondiale dove la tecnica di guida godrà della massima espressione e si prevede, come successo molte volte in passato, che sarà la prova decisiva per chi punta alla vittoria.

Un breve trasferimento porterà i concorrenti su PS “Teglio”, 7 km di strada tecnica con salita e discesa; rispetto alle precedenti volte, quest’anno la speciale si presenta con un “vestito” completamente nuovo grazie al rifacimento della sede stradale che la pone in condizioni inedite.

Dopo il riordino e l’assistenza a Sondrio le prove “Tirano” e Teglio” verranno ripetute.

L’arrivo è previsto in Piazza Garibaldi a Sondrio dove ci saranno le premiazioni in diretta, a cui segue il Parco Chiuso con effettuazione del Terzo Tempo Rallystico offerto agli equipaggi e ai meccanici in cui la tradizione enogastronomica valtellinese sarà la regina.

Il rally elettrico all’esordio assoluto

Tradizione e innovazione, motorsport e sostenibilità, turismo e competizioni sono le parole chiave che hanno spinto ACI Sondrio a organizzare, per la prima volta nel nostro Paese, il contest rallistico che coniuga due specialità differenti: la velocità e la regolarità sport con auto elettriche.

Le strade e le prove speciali del Coppa Valtellina segneranno il percorso della transizione della regolarità green – sperimentate con successo nelle due edizioni del Valtellina EcoGREEN – verso il mondo della velocità, ospitando l’esordio del Campionato Italiano eRally, una gara di regolarità sport con auto full electric in un mix di prove speciali a media con rilevamento segreto, abilità di guida a basso consumo.

Una doppia sfida quindi, che vede veicoli green combattere con il tempo e i consumi – perché vincerà chi avrà meno penalità, ma con il minor consumo di batteria – e coniugare la passione per il rally con la transizione della mobilità quotidiana verso la sostenibilità.

Una sfida che ACI Sondrio è pronta a cogliere grazie anche alla “green way” che sta tracciando insieme alle Istituzioni del territorio, per creare un turismo – anche internazionale – più sostenibile in vista delle Olimpiadi 2026.

Arch. Ph.D. Annalisa Galante

Ufficio Stampa ACI Sondrio

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews