Come è ormai tradizione, il Cai Valfurva trascorre il Ferragosto sulle montagne di casa; questa volta in programma c’era la salita al Passo dell’Ables  e quindi al bivacco Provolino  (mt. 3050) dalla 2^ Cantoniera sulla S.S. dello Stelvio. Tanti i partecipanti, che colgono l’occasione per rinfrescarsi ai tremila metri di quota e per perlustrare un itinerario che reca un po’ ovunque le tracce della Grande Guerra. Al passo dell’Ables si trovano i villaggi militari, mentre il bivacco Provolino è in fase di ristrutturazione grazie all’intervento del Parco Nazionale dello Stelvio, che sta riadattando pure il sentiero. Dopo una merenda rintemprante, il gruppo si divide in due: qualcuno affronta la discesa dal versante opposto, quello che conduce a Solaz e a S. Antonio Valfurva, mentre altri rientrano per lo stesso percorso dell’andata.

Una gita super, grazie anche a un meteo davvero favorevole. Le gite del Cai Valfurva proseguono per tutta l’estate. Per informazioni: www.facebook.com/CAIVALFURVA/

 

Luciano Bertolina

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews