Riappropriarsi del contatto con la natura e con i suoi spazi, sperimentando attività nuove e appassionanti: è questo l’obiettivo delle fattorie didattiche, che oggi assumono un ruolo fondamentale soprattutto per i più piccoli, costretti in questo ultimo anno a tante rinunce.

In Valdidentro bambini e ragazzi avranno l’occasione di immergersi nel mondo degli animali e nell’ambiente di montagna, riscoprendo l’essenzialità e la semplicità dell’identità alpina. I contadini e gli allevatori locali sono pronti ad aprire le porte delle aziende e delle malghe, per invitarli a scoprire il loro lavoro quotidiano: dalla mungitura alla lavorazione del latte e dei suoi prodotti, alla vita in alpeggio, fino all’allevamento, al pascolo e alla cura del bestiame. Grazie alle fattorie didattiche potranno comprendere profondamente il tempo e il rispetto che essi dedicano all’intero ciclo produttivo, con grande energia e infinita passione, anche attraverso i sapori tipici e i prodotti locali.

Le attività proposte, svolte in totale sicurezza e nel rispetto delle disposizioni attuali, vanno a comporre un calendario tanto ricco quanto diversificato, tra esperienze riconfermate e tante interessanti novità.

Le prime attività a prendere il via sono quelle della Società Agricola UrbaniIdea, che dal 7 giugno tutti i lunedì, mercoledì e sabato permetterà ai partecipanti di vestire i panni di piccoli allevatori, provando attivamente l’attività della mungitura serale ed entrando in contatto con la quotidianità della stalla; a genitori ed accompagnatori verrà invece proposta la visita gratuita all’azienda.

Inoltre, a partire dal 15 giugno, ogni martedì, giovedì e venerdì, l’azienda proporrà un’attività del tutto nuova ed insolita, dedicata esclusivamente agli adulti: si tratta del “Cow Cuddling”, vera e propria terapia per il relax ancora poco diffusa in Italia, basata sull’effetto terapeutico del contatto fisico con le mucche, in grado di stimolare la positività e ridurre ansia e stress.

Dal 12 giugno anche l’Azienda Agricola AlpaCare riproporrà l’attività in compagnia dei simpaticissimi alpaca, in località Solena, inizialmente solo il sabato e poi ogni lunedì, mercoledì e venerdì. I partecipanti potranno conoscere da vicino gli animali, passeggiando con loro, apprendendo tante nozioni e curiosità sul modo in cui vengono allevati e svolgendo un piccolo lavoretto con la loro lana.

Con l’inizio del mese di luglio, prenderanno poi il via anche tutte le altre esperienze. A partire dal 1 luglio, ogni martedì, giovedì e sabato, l’Apicoltura Agristelvio aprirà le porte del magico mondo delle api: l’occasione ideale per visitare un apiario (a bordo della propria auto) e conoscere le piante nettarifere e i prodotti di questi minuscoli e operosi animaletti; l’attività si svolge in piccoli gruppi, i cui componenti devono provenire dallo stesso nucleo familiare o di conoscenti.

Anche l’Azienda Agricola Pienzi di Pedenosso, new entry di quest’anno, dal 1 luglio darà la possibilità di visitare la fattoria e di apprendere le modalità con cui capre e pecore vengono nutrite ed allevate: i più piccoli potranno mungere le caprette e nutrire gli agnellini, prima di gustare una speciale merenda con prodotti a base di latte di capra.

Dal 2 luglio un’altra azienda si unirà al progetto: la Malga Alpisella, situata nell’omonima valle raggiungibile dal Lago di San Giacomo (Cancano), ogni lunedì, mercoledì e venerdì proporrà un’esperienza immersiva nella vita in malga, offrendo anche l’opportunità di assaggiare i prodotti dell’alpeggio e accompagnando i partecipanti a conoscere da vicino gli animali liberi al pascolo.

L’Alpe Boron, situata in Val Lia, inizierà invece l’attività il 7 luglio; ogni mercoledì offrirà ai partecipanti una coinvolgente esperienza a contatto con la natura e gli animali, ai piedi del maestoso ghiacciaio della Cima Piazzi: un percorso per scoprire i ritmi e i lavori dell’alpeggio che, passando per la dimostrazione della lavorazione del latte, si conclude con una golosa “merenda del pastore”.

 

L’ultima iniziativa a prendere il via, l’8 luglio, è quella proposta ogni giovedì dall’Alpe Verva, situata nell’omonima valle e raggiungibile con una camminata di circa 2 ore. Si tratta di vivere una memorabile giornata nelle vesti del contadino: partendo dalla mungitura serale, passando per la lavorazione del latte e trascorrendo poi una speciale notte in malga, lontani dai rumori e immersi nella quiete della natura.

Per i dettagli delle attività e per informazioni sui costi e sul numero massimo di partecipanti, contattare la Pro Loco Valdidentro (Tel. 0342 985331). Al fine di consentire un’adeguata organizzazione, per tutte queste attività è prevista l’iscrizione obbligatoria presso gli Uffici Turistici dell’Alta Valtellina entro le ore 18.00 del giorno antecedente. L’iscrizione verrà confermata solamente all’atto di ricezione della quota.

Valdidentro: a mountain of #familyfun

 

Pro Loco Valdidentro

Brochure Fattorie Didattiche 2021

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews