Una collaborazione iniziata nel 2019 che la pandemia e il prolungato stop dell’attività hanno rafforzato, consentendo alla società di poter contare su un fondamentale contributo economico per ripartire con l’attività agonistica. Sondrio Rugby e RF Com hanno in comune il legame stretto con il territorio e l’attitudine alle sfide, quelle sportive e quelle imprenditoriali, che richiedono passione e coraggio. Dopo i lunghi mesi di inattività, con il blocco degli allenamenti imposto dall’emergenza sanitaria, nelle scorse settimane è arrivato l’atteso via libera. Il Rugby Sondrio ha deciso di ripartire dalle squadre giovanili, under 18 e under 16, e femminile, stringendo accordi con le società di Delebio e di Sondalo, per partecipare ai campionati che inizieranno a giugno. RF Com, oltre a rinnovare la sponsorizzazione, ha voluto festeggiare la ripartenza omaggiando tutte le squadre giovanili di un regalo di bentornato. Al rientro sul campo i piccoli atleti hanno trovato un kit contenente vari gadget, tra cui una cassa bluetooth, e un buono per consumare pizza e bibita al Black & White di Sondrio. Un gesto che concretizza lo slancio verso il territorio che da sempre caratterizza RF Com, come spiega il titolare e fondatore Stefano Piasini: ≪Dopo un anno e mezzo così difficile finalmente intravediamo la ripartenza e per i ragazzi che hanno patito l’isolamento lo sport rappresenta il ritorno alla normalità. Sono orgoglioso di poter garantire l’appoggio della mia azienda, perché ritengo sia giusto sostenere in particolare le attività che coinvolgono i più giovani. Uno sport come il rugby, corretto e senza fronzoli, insegna molto e consente di stringere legami di amicizia che durano nel tempo: sarà bello applaudire di nuovo i ragazzi in campo≫.

La ripartenza è agonistica per una società che, come altre, ha subito il blocco delle attività: l’accordo con le società rugbistiche di Delebio e di Sondalo consentirà ai giocatori e alle giocatrici valtellinesi di partecipare a mini tornei riservati alle squadre under 18, under 16 e femminili. Con la prima squadra ferma, ad allenare i giovani è Viliami Moala, ex giocatore della nazionale di Tonga, già alla guida delle selezioni giovanili rumene, che il Sondrio aveva ingaggiato l’autunno scorso per la serie B. ≪Abbiamo voluto investire su un allenatore di alto livello – spiega il presidente Alfio Sciaresa – ma per le piccole società dilettantistiche come la nostra la situazione rimane molto difficile ed è fondamentale poter contare sul sostegno di uno sponsor che ha dimostrato di credere in noi. L’aiuto è ancora più apprezzato dopo tanti mesi di stop: insieme a RF Com puntiamo sul rilancio dell’attività con la speranza di riprendere con la prima squadra con l’inizio della prossima stagione≫.

Gli allenamenti per i giovani rugbisti sotto la guida di Moala sono iniziati da un mese in vista del torneo che partirà a giugno: l’entusiasmo non manca. Per RF Com, vicina anche ad altri sport come la pallavolo, lo sci alpinismo e l’automobilismo, la soddisfazione di vedere ancora il proprio logo sulle maglie del Rugby Sondrio per proseguire la collaborazione ed essere al fianco del territorio nella ripartenza.

Emanuela Zecca

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews