Nella mattinata odierna, nel corso di una videoconferenza, in presenza del Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri e dei rappresentanti della Questura e del Comando provinciale della Guardia di Finanza, il Prefetto di Sondrio dott. Salvatore Pasquariello ed il dott. Marco Iaconis, Coordinatore di OSSIF – Centro di Ricerca dell’Associazione Bancaria Italiana sulla Sicurezza Anticrimine, hanno sottoscritto il “Protocollo di Intesa per la prevenzione della criminalità ai danni delle banche e della clientela”.

Il documento, a cui hanno aderito 6 istituti di credito operanti in questo territorio provinciale (Banca Nazionale del Lavoro, Banca Popolare di Sondrio, Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù, Creval, Intesa San Paolo e Unicredit), si propone, attraverso il potenziamento della collaborazione tra Forze di polizia e banche, di realizzare l’obiettivo di elevare ulteriormente il livello della governance della sicurezza in banca.

Molteplici le misure di prevenzione previste per contrastare la criminalità nel settore bancario: rafforzamento dei dispositivi di difesa passiva, implementazione dei sistemi di vigilanza, perfezionamento degli strumenti di cyber security, misure di sicurezza e protezione degli sportelli automatici ATM e del personale bancario.

Specifica attenzione è dedicata anche alla prevenzione delle truffe e dei raggiri nei confronti delle persone anziane.

Le Forze di polizia, attraverso la circolarità delle informazioni con le banche, potranno beneficiare delle segnalazioni di ogni situazione di rischio, anche solo sospetta, nonché della disponibilità dei sistemi tecnologici, installati presso gli sportelli bancari, con riflessi positivi per l’attività di prevenzione ed investigativa.

Nella circostanza, il Dott. Iaconis, dopo aver evidenziato che la percentuale di adesione da parte delle banche a questo protocollo sfiora il 99% e che questa provincia è la prima tra le 40 che lo hanno sinora sottoscritto, ha sottolineato l’eccellente lavoro svolto dalla Prefettura e dalle Forze dell’Ordine per la sicurezza del territorio.

Il Protocollo di oggi segna un ulteriore passo in avanti nella lotta alla criminalità ai danni delle banche e della clientela attraverso il rafforzamento dei sistemi di sicurezza e il potenziamento dell’interscambio informativo.

Sondrio 12 maggio 2021

 

Ufficio Stampa Prefettura

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews