La scorsa settimana a Valdidentro si è tenuta la 2° conferenza di VAS, passaggio delicato ed importante verso la ormai prossima adozione della variante generale al P.G.T.

“Volutamente non abbiamo voluto stravolgere l’impianto generale del Piano, mantenendo quindi una giusta continuità amministrativa nel susseguirsi del tempo, visto che questa materia tocca da vicino gli interessi di molti cittadini e operatori economici”, spiega l’Assessore all’Urbanistica del Comune di Valdidentro, Ivano Schivalocchi. “I contenuti di questa variante sono comunque numerosi e strategici al fine garantire un corretto sviluppo futuro del nostro Comune”.

Tra le novità importanti che caratterizzano il piano troviamo:

  • l’inserimento delle aree di interesse delle opere connesse alle olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026. In questo caso, ovviamente, non sono state riportati gli studi esecutivi degli interventi, ma sono state inserite delle fasce di salvaguardia che permetteranno di procedere alle successive fasi progettuali scevri da vincoli urbanistici;
  • una risposta concreta ai diversi operatori economici del territorio, garantendo loro la possibilità di importanti ampliamenti per le attività a destinazione alberghiera (fino al 30% dell’esistente);
  • l’individuazione di due nuovi ambiti a destinazione artigianale per dare la giusta possibilità di sviluppo alle attività insediate nel nostro territorio;
  • la previsione delle aree soggette ad attuazione mediante titolo convenzionato, che permetterà in futuro di instaurare un proficuo rapporto pubblico–privato risolvendo alcune criticità presenti nel territorio. In questo senso sono stati effettuati degli incontri specifici con i proprietari delle suddette aree per condividerne gli obbiettivi e le possibili soluzioni tecniche.

Contemporaneamente alla variante in atto, l’Amministrazione sta inoltre completando l’iter relativo alla rigenerazione urbana che, integrandosi con i principi di compensazione e perequazione previsti nel piano, permetterà di incentivare gli interventi di recupero del patrimonio edilizio storico edilizio esistente.

Infine, a seguito della conferenza tenutasi la settimana scorsa, nei prossimi giorni il Comune di Valdidentro provvederà al deposito della componente geologica al PGT con i relativi studi delle frane quiescenti e delle aste fluviali.

“Questi interventi sono di particolare importanza perché permetteranno di rimuovere i numerosi vincoli attualmente presenti sugli edifici ricompresi in queste zone”, prosegue Schivalocchi.

A questo punto l’Amministrazione Comunale intende organizzare i seguenti incontri al fine di favorire il processo di partecipazione delle parti sociali:

  • Incontro con gli operatori e la cittadinanza previsto per venerdì 14 maggio alle ore 20.00;
  • Incontro con i tecnici operanti sul territorio del Comune previsto per sabato 15 maggio alle ore 17.00.

Visto l’attuale stato di emergenza sanitaria i cittadini che volessero confermare la volontà di partecipare devono mandare una richiesta all’indirizzo e-mail info@comune.valdidentro.so.it entro l’11 maggio, indicando i propri dati e l’indirizzo e-mail al quale essere contattati. In base al numero di partecipanti verranno definite le modalità e il luogo in cui si terranno gli incontri.

 

Venti27 – Ufficio Stampa

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews