L’Istituto comprensivo “Martino Anzi” si è classificato al secondo posto nella fase provinciale del Premio nazionale scuola digitale, vincendo un kit di robotica educativa.

Il prodotto presentato al concorso raccoglie i lavori preparati dagli alunni della secondaria da marzo a giugno dello scorso anno. “Si tratti di presentazioni realizzate nel periodo più difficile, quando abbiamo dovuto reinventare la scuola” precisa la dirigente Anna Maria Sala Tenna.

Una selezione di questi lavori è stata raccolta in una mostra virtuale che è stata presentata al premio. Sono nate così canzoni, immagini, presentazioni e video capaci di veicolare pensieri e competenze in continuo divenire, raccolte in questo museo virtuale che racconta di una scuola che non si è mai fermata.

Il digitale ha avuto un ruolo centrale nel periodo di chiusura delle scuole: si tratta di uno strumento che integra le pratiche didattiche e permette un approccio attivo, dinamico e trasversale. In alcuni lavori emerge il senso di condivisione, il bisogno emozionale di sentirsi uniti, di dare voce alle proprie paure e speranze. In altri si manifesta la volontà di sperimentare nuovi strumenti per trasmettere un messaggio sociale o, più semplicemente, rendere conto delle proprie conoscenze o esperienze in modo creativo e originale” ricordano Manuela Rinaldi e Stefania Viviani, che hanno coordinato il progetto, facendo un lavoro di sintesi dei tanti prodotti realizzati dagli alunni e dai docenti.

L’impatto della pandemia ha creato un ambiente atipico con non poche influenze sull’aspetto emozionale, ma che ha mutato il modo stesso di “fare scuola”, trasformando le pratiche didattiche per permettere a molti alunni di esprimersi attraverso canali multimodali e multimediali.

Il lavoro può essere visionato al link

https://drive.google.com/file/d/1WPlNfDUTI_IpeS1_ZWNinFE0ufHo6rAR/view?usp=sharing

 

Segreteria IC Martino Anzi

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews