Milano, 31 marzo 2021 – Dopo il singolo “Torneremo a vivere”, “La Musica di Mayta” lancia il suo secondo singolo “Ologramma”. 

Si tratta di un brano indie pop, totalmente indipendente da influenze discografiche, totalmente del popolo, perchè rivolto alla gente comune. A chi come lui, crede ancora nei sogni.

“Ologramma” è stato arrangiato con il suo produttore artistico Dima, al “Loud Studio” di Milano, dove il cantautore da giugno 2020 sta lavorando a dieci inediti.

Tutti i testi di Mattia, alias La Musica Di Mayta, sembrano legati da uno stesso filo conduttore : Trasformare il dolore in opportunità.  Lasciare andare le cose fa parte di questo processo: “Quando scrivo trasformo e metabolizzo le emozioni che vivo”. 

Ed è stato lo stesso per Ologramma: “Tutti abbiamo il nostro lupo interiore, simbolo di una favola passata che teniamo ancora al guinzaglio. Inutile lottarci o conviverci, corrode l’animo. La strada giusta è pacificarsi col lupo stesso per poi lasciarlo andare. Lasciarsi tutto alle spalle non significa dimenticare, ma ritornare sulla nostra strada con rinnovata consapevolezza. Lasciare andare ciò che avevamo divinizzato e vivere il presente, salutando dallo specchietto retrovisore, il nostro passato”.

Il videoclip di “Ologramma” è uscito il 30 marzo, pubblicato sul canale Youtube de “La Musica di Mayta”. 

Perché ha scelto “La Musica Di Mayta”?

“La scelta di questo nome – racconta – è riconducibile all’esperienza vissuta in Kenya di 4 mesi, suonando in un resort. I ragazzi di Malindi che lavoravano nel villaggio, mi chiamavano Mayta, ascoltavano e cantavano i miei brani e il loro sorriso pieno di luce mi faceva sentire a casa. Quando ho scelto di rinnovarmi artisticamente, quel nome mi ha cercato, non ho fatto fatica a farmelo piacere, questo capita quando ti senti a casa pur essendo dall’altra parte del mondo”. 

È possibile ascoltare il brano o scaricarlo dalle diverse piattaforme social.

 

Elena Pescucci

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews