L’exploit di Stella Giacomelli sui campi di Schilpario rende onore a tutto un movimento dello Sci Club Alta Valtellina che da più di mezzo secolo accompagna i giovani nello sci di fondo; un movimento fatto di tanto volontariato, di tecnici professionisti, di famiglie che credono nei valori educativi dello sport e – naturalmente – fatto di tanti sacrifici.

Nei campionati italiani di fondo riservati alla categoria under 14 la giovane Stella ha condotto a termine due gare con la grinta e la tenacia di una leonessa, aggiudicandosi 2 ori rispettivamente nella gimkana di ieri (Cross Country Cross) e nell’individuale in tecnica libera di oggi. Il titolo nazionale nella Cross Country è arrivato dopo una serie di batterie su un percorso di 1,2 km, che metteva alla prova la destrezza e l’agilità degli atleti, mentre la gara individuale si è svolta su 4 km di tracciato, al termine dei quali Stella si è imposta sulla diretta inseguitrice Matilde Ferrari, (Liceo Bachmann Sportivo di Tarvisio) lasciandola a oltre un secondo dal suo tempo di chiusura (12’59.4). Le compagne dello SCAV Rachele Dei Cas e Licia Pedrana entrano nella lista delle prime 25 italiane sia nella gimkana sia nella gara individuale, risultato non certo disprezzabile con una concorrenza di fondiste che supera le cento unità.

Al maschile, miglior risultato per lo SCAV da parte di Daniel Pedranzini (14°), a poco meno di un minuto dal vincitore Stefano Epis (S.C. UBI Banca Goggi)

Così il tecnico Federico Sosio responsabile per lo sci nordico del Comitato FISI Alpi Centrali: “Sono molto contento del risultato di Stella che premia il lavoro suo, dei tecnici e della società di appartenenza, lo Sci Club Alta Valtellina, club che ogni anno vede i suoi atleti nelle tre diverse discipline raggiungere risultati importanti. Come responsabile Alpi Centrali la soddisfazione è maggiore perché a Stella si aggiunge un risultato di squadra eccellente”.

 

Anna

Foto: SCAV

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews