Positivo il bilancio di questa prima giornata di vaccinazione per gli ultra ottantenni dell’ATS della Montagna. Ad inaugurare la fase 1TER della campagna anti Covid è stata stamane a Sondrio una signora di 104 anni. Hanno seguito il suo esempio due ultra centenari (102 anni per la precisione) rispettivamente di Chiavenna e di Esine in Valcamonica. Oltre ai punti di Sondrio, Chiavenna, Morbegno ed Esine, da domani sarà attivo anche il punto vaccinale a Sondalo presso il sesto padiglione del Morelli.

In totale oggi sono state vaccinate 469 persone. Si prosegue,  grazie anche all’apertura, a partire dal 22 febbraio, di altri punti vaccinali a Bormio, Tirano, Berbenno, Villa di Tirano, Gravedona e Dubino per il distretto Valtellina e Alto Lario e a Edolo, Capo di Ponte e Darfo per il Distretto della Valcamonica. A partire da marzo saranno attivati ulteriori punti, a Chiesa e a Livigno.

Ad oggi sono 12.075 gli ultra ottantenni dell’ATS della Montagna che hanno dato la loro preadesione per potersi sottoporre alla somministrazione del vaccino anti Covid-19. 7.112 si sono prenotati tramite il portale regionale, 4.441 tramite le farmacie e 522 tramite i medici di medicina generale. Dal 22 febbraio saranno coinvolti in questa fase della campagna vaccinale riservata agli over 80 anche i Medici di Medicina generale che hanno aderito all’iniziativa.

 

Ufficio Stampa ATS della Montagna

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews