Sono 7.739 gli ultra ottantenni dell’ATS della Montagna che, alla data del 16 di febbraio, hanno dato la loro preadesione per potersi sottoporre alla somministrazione del vaccino anti Covid-19. 5.303 quelli che hanno effettuato la prenotazione tramite il portale regionale, 2.268 tramite le farmacie e 168 tramite i Medici di Medicina generale. Domani, giovedì 18 febbraio, si inizia in entrambi i distretti. Si partirà dai più anziani come già comunicato nei giorni scorsi.

E’ IMPORTANTE RIBADIRE CHE SOLO CHI HA RICEVUTO COMUNICAZIONE CON DATA E ORA DELL’APPUNTAMENTO SI PRESENTI PRESSO IL CENTRO VACCINALE INDICATO.

Il 18, 19 e 20 febbraio centri vaccinali attivi a Sondrio, presso il Policampus, a Chiavenna, Morbegno ed Esine presso i rispettivi presidi ospedalieri.

Il 19 sarà operativo anche il punto di Sondalo presso l’ospedale Morelli.

Dal 22 al 28 febbraio saranno attivati anche i seguenti centri:

  • Bormio, punto intervento AREU
  • Tirano, Palazzo Foppoli
  • Berbenno di Valtellina, Teatro Quattro Torri
  • Villa di Tirano, Polifunzionale
  • Gravedona, Ospedale Moriggia – Pelascini
  • Dubino, RSA Madonna del Lavoro
  • Edolo, presidio ospedaliero
  • Capo di Ponte, Fondazione Fratelli Bona
  • Darfo Boario Terme, Fondazione Angelo Maj

Sempre a partire dal 22 febbraio saranno coinvolti in questa fase della campagna vaccinale riservata agli over 80 anche i Medici di Medicina generale che hanno aderito all’iniziativa.

 

Ufficio Stampa ATS della Montagna

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews