Sondrio, 19 gennaio 2021 – Quattordicesima edizione del bando congiunto di Fondazione Pro Valtellina Onlus e Fondazione Gruppo Credito Valtellinese. Il 2021 si apre con un Bando speciale rivolto al mondo degli studenti. In un momento di enorme incertezza per i ragazzi e le famiglie, in cui la didattica a distanza ha preso il posto della lezioni in presenza, le due fondazioni lanciano un messaggio di speranza e ottimismo, nell’attesa che la scuola possa riaprire in sicurezza e che i ragazzi possano continuare a stare vicini per crescere insieme.
Novità 2021 è l’attenzione rivolta ai temi ambientali: saranno premiati i progetti in grado di favorire percorsi formativi che promuovano la conoscenza dei temi della sostenibilità in particolare degli Obiettivi Agenda ONU 2030 e propongano azioni e modelli di comportamento con diretto riferimento alle conseguenze sociali, ambientali ed economiche che questi determinano. Altro obiettivo del Bando sarà la sensibilizzazione dei giovani alla cittadinanza attiva, ai temi dell’ambiente e delle conseguenze economiche e sociali delle loro scelte quotidiane (consumi, impegno, uso consapevole delle risorse). Per affrontare i bisogni dei più giovani saranno inoltre selezionati iniziative e progetti rivolti a ragazzi con Bisogni Educativi Speciali, come percorsi didattici dedicati e/o utilizzo di strumentazioni atte a favorire l’apprendimento. La scadenza prevista per la presentazione dei progetti è 31 marzo.
Marco Dell’Acqua, Presidente Fondazione Pro Valtellina Onlus, “il nostro anno filantropico si apre con il tradizionale bando congiunto con Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, un sodalizio che va avanti ormai da parecchi anni. Abbiamo dedicato questo bando, ancora una volta, al mondo dei giovani studenti che oggi più che mai si trovano ad affrontare un momento di enorme incertezza e difficoltà: la scuola non può essere sostituita dalla didattica a distanza. Per questo abbiamo ritenuto opportuno mandare un messaggio di speranza e ottimismo, certi che presto la scuola potrà tornare in presenza, risorsa ineguagliabile di crescita per i ragazzi e per la loro crescita personale”.

Alessandro Trotter, Presidente Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, “la continuazione della collaborazione strutturata con Fondazione Pro Valtellina Onlus testimonia la valenza di una proposta rivolta agli studenti e alla loro ‘generatività’, a maggior ragione quest’anno caratterizzato da una pandemia che ne ha impedito o comunque ridotto non solo la presenza in aula, ma anche le occasioni di socialità; rileva al riguardo la conoscenza dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU resa possibile da adeguati percorsi di formazione che individuano gli impatti economici, sociali ed ambientali, con correlati stili di vita che incidono sulla sostenibilità del pianeta nel suo complesso – abbiamo pensato quest’anno in particolare all’integrazione degli stessi nei programmi scolastici ordinari, al sostegno anche con modalità di intervento a distanza e all’accompagnamento delle attività sportive”.
Fondazione Pro Valtellina Onlus nei suoi primi 18 anni di vita è riuscita a sostenere quasi 2 mila progetti per 19 milioni di euro. In questi giorni Pro Valtellina chiede un aiuto concreto a tutti i soggetti del territorio per contrastare l’aggravio delle povertà derivanti dall’emergenza Covid – 19. E’ possibile donare al Fondo povertà finalizzato a sostenere interventi di contrasto alla povertà economica, sociale e relazionale sul territorio. Per donare al Fondo povertà di Fondazione Pro Valtellina Onlus Causale: contributo Fondo Povertà, CREDITO VALTELLINESE – IBAN IT 21 L 05216 11010 0000 0000 4950
Il bando è scaricabile anche dai siti Internet: www.provaltellina.org, www.creval.it, http://www.creval.it/fondazione.

 

Bianca Longoni

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews