14 gennaio 2021 Balconi in fiore e facciate di palazzi decorate, per dare colore alla città e renderla più accogliente nel periodo natalizio, nonostante il momento difficile. La Pro loco di Morbegno, presieduta da Luca Della Sale, in collaborazione con l’Associazione Mandamentale di Morbegno, attiva all’interno dell’Unione del Commercio e del Turismo e presieduta da Mario Rovagnati, ha voluto riproporre l’iniziativa ‘Davanzali di Natale a Morbegno’, in forma gratuita e aperta a tutti, basata sul coinvolgimento dei cittadini. Una seconda edizione che, per quanto riguarda la partecipazione, inevitabilmente ha risentito del clima indotto dalla pandemia, ma che l’organizzazione ha voluto realizzare per dare continuità alla proposta e alimentare lo spirito di coesione tra i morbegnesi.

Davanzali di Natale a Morbegno’ è stato un confronto divertente tra gli abitanti, invitati ad ornare a festa l’esterno (facciate o balconi) delle proprie case. Gli allestimenti sono stati visionati da un’apposita commissione – formata da un rappresentante rispettivamente del Comune, dell’Ufficio paesaggistica, del direttivo della Pro loco, della Croce Rossa, e dal presidente dei commercianti di Morbegno – che, considerata la situazione di emergenza sanitaria in atto, ha invitato i partecipanti a inviare le foto dei propri balconi fioriti.

Nella mattinata di oggi – nella sede dell’Unione del Commercio e del Turismo di Morbegno – il presidente della Pro Loco Luca Della Sale e il presidente dell’Associazione Mandamentale di Morbegno Mario Rovagnati hanno reso noti i nomi di chi ha realizzato i lavori ritenuti più apprezzati: il più bell’allestimento è risultato quello di Fanny e Andrea Tarabini in via Cotta, seguito da Angela e Roberto Giovannini sempre in via Cotta, e da Sara Federici in via Nani. In segno di apprezzamento hanno ricevuto in omaggio ciascuno una gift CartAMOrbegno rispettivamente da 300, da 200 e da 100 euro, spendibile negli esercizi cittadini aderenti al circuito della card. A spiccare, tuttavia, sono stati idealmente tutti i partecipanti e con loro la città. Una Morbegno che desidera dimostrarsi dinamica a partire dai piccoli gesti quotidiani, come quello di abbellire il proprio terrazzo o la facciata del proprio palazzo, per regalare alla comunità la possibilità di ammirare un bello scorcio morbegnese. «Ringrazio tutti per la partecipazione – ha detto il presidente dell’Associazione Mandamentale Rovagnati – e sottolineo come due degli autori degli allestimenti siano già stati gratificati nella precedente edizione, a riprova di come l’impegno e la perseveranza diano buoni frutti. L’idea è appunto quella di creare un circuito virtuoso intorno a questa iniziativa, di farla crescere di anno in anno, in modo che a Morbegno i balconi e le facciate vengano abbelliti con degli addobbi che diventino delle vere e proprie attrazioni per la cittadinanza e i visitatori. Anticipo perciò fin da subito l’intenzione di ripetere questa iniziativa anche per il Natale 2021, fermo restando, a prescindere da essa, l’invito di continuare ad addobbare i balconi in altre occasioni dell’anno, come per esempio in primavera. Teniamo molto ai ‘Davanzali di Natale a Morbegno’, ma, per far vivere e crescere questa proposta, sono indispensabili la partecipazione numerosa e l’impegno da parte dei concittadini, che invito ad aderire alla futura edizione». E le basi perché questo possa avvenire si stanno ponendo: «Gli autori degli allestimenti più belli – ha spiegato il presidente della Pro loco Luca Della Sale – hanno dato la loro disponibilità per dare ai futuri concorrenti le linee guida per le proprie creazioni, tant’è che come Pro loco formeremo un gruppo di lavoro ad hoc, dedicato appunto all’arte di creare splendidi davanzali di Natale».

Intanto, complimenti a tutti i partecipanti di questa edizione e arrivederci alla prossima del 2021!.

 

GLI ALLESTIMENTI SCELTI DALLA GIURIA

1) FANNY E ANDREA TARABINI, via Cotta n. 23

2) ANGELA E ROBERTO GIOVANNINI, via Cotta n. 18

3) SARA FEDERICI, via Nani n. 8

 

Paola Gugiatti

Unione del Commercio del
Turismo e dei Servizi
della Provincia
 di Sondrio

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews