Venerdì 9 Ottobre 2020

Ieri sera, Giovedì 8 ottobre 2020 alle ore 21:00, gli iscritti al movimento “Gente di Montagna – Gruppo di lotta civile per la Sanità” si sono dati appuntamento sulla pagina Facebook di Massimo Sertori per esprimere le proprie rivendicazioni a suon di una sola frase: #GIULEMANIDALMORELLI.

Il risultato è stato straordinario: la pagina di Massimo Sertori ha ricevuto ben 15.000 (quindicimila) volte l’hashtag “#GIULEMANIDALMORELLI”. Un risultato mai visto anche sulle pagine dei politici di livello nazionale. Il post che ha ricevuto più commenti ne ha incassati ben 6.000, quello stesso post in cui Sertori – probabilmente stanco delle critiche – minacciava querele per chi lo avesse attaccato fuori modo.

Ma il gruppo di lotta civile “Gente di Montagna” si è comportato in maniera integerrima. Nessuno spazio a insulti, o parolacce: tutti quanti i 15.000 commenti riportano semplicemente la frase GIULEMANIDALMORELLI. Diverse persone sono già state bloccate dalla pagina di Massimo Sertori, e lui (o qualcuno del suo staff) sta già procedendo
all’eliminazione degli scomodi commenti: questa mattina ne erano scomparsi già 300.

Il coordinatore della Gente di Montagna Andrea Terzaghi commenta così: “Questa mattina Sertori è già all’opera nel “ripulire” la propria pagina dal fiume di commenti che la nostra gente ha depositato ieri sera. Ne sono spariti già 300, gliene mancano ancora 14.700, non ci resta che auguragli buon lavoro nella speranza che – mentre li cancella – gli
entri in testa quello che c’è scritto: GIULEMANIDALMORELLI.

Ieri sera è stato solo l’inizio. Ogni giorno di aggiungono al nostro movimento – nato solo sette giorni fa – centinaia di nuove persone. Presto saremo qualche migliaio di iscritti ed avremo una forza incommensurabile. Le attività di protesta civile 3.0 continueranno e si intensificheranno: la nostra forza si concentrerà sull’Assessore Gallera, sul Presidente Fontana, ma – qualora servisse – anche su Matteo Salvini, al quale chiederemo di dire a Regione Lombardia che tenga GIULEMANIDALMORELLI.

Le attività su Facebook non saranno le uniche. Il movimento “Gente di Montagna” si farà sentire anche via mail, via posta, dai terrazzi, per le strade ed anche fuori provincia. Insomma, ovunque ci sia un politico al quale ricordare la gente non è serva di nessuno; al contrario, la politica deve tornare ad essere al servizio della Gente. Siamo certi che le nostre attività saranno di grande supporto alle battaglie dei Sindaci e del Comitato #iostoconilMorelli.

Ricordiamo a tutti i cittadini che volessero aiutarci a difendere il Morelli e la Sanità di Montagna che per iscirversi è sufficiente scrivere il proprio nome via Whatsapp al 351 984 6178. Siamo la Gente di Montagna, e ci riprendiamo quel che ci spetta per diritto. Siamo una valle che cede all’Italia un sacco di risorse come acqua, energia, natura; chiediamo solamente che si rispetti il nostro diritto ad una salute PUBBLICA di qualità.”

 

Andrea Terzaghi

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews