L’Associazione Ecoturismo Valtellina e Valchiavenna nata il 21 Giugno a Santa Caterina Valfurva con madrina Simona Pedrazzi, Consigliere della Regione Lombardia, comincia muovere i suoi primi passi. Lo scopo di ASSEVAL è aggregare, rappresentare, assistere e tutelare gli interessi sia degli operatori turistici, sia degli operatori agricoli della Valtellina e della Valchiavenna che aderiscono ai principi della sostenibilità e dell’economia circolare.

Il sito internet, appena pubblicato www.eco-turismo.org sarà il principale strumento di lavoro dell’associazione in quanto, una volta popolato, consentirà di trovare rapidamente moltissime informazioni, molte delle quali inedite per il territorio. Nella voce KM 0, per esempio, saranno inseriti artigiani, piccoli allevatori e produttori di salumi e formaggi di cui oggi poco o nulla si sa. Saranno aggregati per territorio e quindi facilmente reperibili sia per i turisti, sia per i ristoratori orientati alla cucina a KM 0 che l’associazione promuove. Per essere inseriti nel sito basta scrivere ad asseval@asseval.it Fra gli obbiettivi dell’associazione anche la destagionalizzazione del turismo. L’idea è quella di fornire un valido motivo a quel pubblico che abbia voglia di “cambiare aria” ad un prezzo sostenibile.

Sul sito di ASSEVAL si possono già trovare i primi eventi in programma.

Il 24 Ottobre si parlerà di streghe, credenze, magie, superstizioni e storia nell’Alta Valtellina. Dal 1483 al 1718 l’Alta Valtellina ha operato una sistematica e rigorosa caccia alle streghe, conservando una grande quantità di documentazione originale nei propri archivi. L’incontro è organizzato in collaborazione con l’Archivio di Bormio che contiene la documentazione dal 1256 al 1797 di tutto il Contado. L’incontro gratuito si svolgerà presso la Pro Loco di Santa Caterina alle ore 16. Sempre il 24 Ottobre, chi lo desidera, potrà cenare in un Agriturismo molto caratteristico, La Casetta della Zia Edda, con un menu a base di “erbe magiche” accompagnato da racconti e aneddoti curiosi. Qualora la strada per Santa Caterina fosse chiusa, l’incontro si farà a Sant’Antonio Valfurva. Sul sito di ASSEVAL tutti gli eventuali aggiornamenti.

Molto interessanti saranno anche le serate di Osservazione Astronomica in cui, guidati da un astronomo, si potranno acquisire i primi rudimenti di astronomia ed osservare il cielo da un telescopio installato in zone in cui l’inquinamento luminoso è quasi nullo. E’ anche in fase di avanzata progettazione un mini corso di astronomia che si svolgerà direttamente in un rifugio ad alta quota.

Sono anche in programma sia corsi di Medicina Olistica, in quanto la montagna è il luogo ideale per praticarli, sia corsi per operatori turistici proprio sui temi della sostenibilità.

Tutti gli eventi, e molto altro ancora, verranno pubblicati nei prossimi mesi sul sito di ASSEVAL:www.eco-turismo.org. La mail dell’associazione per eventuali contatti, o richieste di informazioni, è asseval@asseval.it

 

Ufficio Stampa PMI

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews