Una risposta entusiasta da parte di ragazzi e genitori per l’Open Day del settore Basket US Bormiese: domenica 4 ottobre sono stati una sessantina gli iscritti a questa prima giornata di avvicinamento al mondo della palla a spicchi, che a Bormio vanta una lunga tradizione nell’ambito di grandi eventi (su tutti il Basket Circuit dell’indimenticato Diego Pini) ma che non aveva mai portato alla costituzione di un gruppo sportivo vero e proprio dedicato a questo sport. Dopo i primi due anni di “rodaggio” con Franco Ravinetto, il settore Basket prova a camminare con le sue gambe, forte della grande adesione raccolta tra i giovani.

Non ci aspettavamo questo entusiasmo, siamo veramente contenti perché vuol dire che a Bormio c’è spazio per tutti e anche se non sarà facile, si può provare ad ampliare l’offerta con la pallacanestro – dichiara il presidente Claudio De Piazza -. Abbiamo voluto questo Open Day anche per verificare l’interesse e devo dire che i numeri ce lo confermano: oggi abbiamo toccato quasi 100 persone, tra familiari, tecnici e ragazzi”.

Salti, giochi, partitelle, tiri a canestro, esercizi motori… tutto in uno spirito di amicizia e di curiosa partecipazione per questa prima edizione del Basket Open Day di Bormio. Un’intera giornata, compreso il pranzo a cura dell’US Bormiese, in cui giovani dalla 1^ elementare alla 1^ superiore (e addirittura una piccola cestista del 2015!) hanno voluto prendere in mano la palla e “saggiare” questo sport, alcuni già “veterani” con l’esperienza dei due anni scorsi, ma tantissime nuove leve che fanno ben sperare per il prosieguo dell’attività.

Presenza allargata anche a partecipanti di Livigno e di Tirano; e a proposito di Tirano, il Basket Club Tirano-Gruppo Maganetti si è presentato in forza con ben 5 tecnici, che quest’anno supporteranno il Basket Bormio in vista di una collaborazione e – si spera – di una compartecipazione ai campionati giovanili. Lo scorso 15 settembre, infatti, è stato proposto un Open Day simile proprio a Tirano, con altrettanta partecipazione. “Soprattutto nel femminile – afferma Alessandro Pennatici sono state ben 30 ragazze, di cui una proveniente da Bormio (Viola Dei Cas). Stiamo provando a rilanciare la pallacanestro tra Tirano e Bormio – prosegue “Maraci” Daniele Marchesie questa proposta di collaborazione potrebbe inserirsi perfettamente in un percorso di crescita e di promozione del basket provinciale”.

Dal 15 ottobre inizierà a Bormio il primo corso di avviamento al mini basket di 6 lezioni con frequenza bisettimanale; “abbiamo raccolto parecchie adesioni – conferma la consigliera Monica Pedranae speriamo di partire da qui per avviare la stagione. Sui più grandi, invece, dovremo ancora valutare in base alle iscrizioni che raccoglieremo nei prossimi giorni e alla disponibilità degli allenatori Emiliano e Sofia.

Emiliano Noris è stato giocatore di basket in val Seriana per 16 anni: sarà lui, insieme a Sofia Marinelli, prossima alla laurea in Scienze Motorie, ad occuparsi degli allenamenti. “L’intento sarebbe quello di iniziare tra fine ottobre e inizio novembre con gli allenamenti annuali (2 a settimana): io mi occuperò dei più grandi e Sofia dei più piccoli. Per ora non sappiamo ancora quanti gruppi faremo, decideremo strada facendo, anche perché non ci sono limitazioni alle iscrizioni, sono sempre aperte“.

Ma nel concreto come si svolgerebbe l’attività sportiva e la collaborazione con il Tirano? L’abbiamo chiesto al presidente Claudio De Piazza e al tecnico del Tirano Evans Curti: “le due società lavoreranno sul proprio territorio, ma naturalmente ci saranno occasioni di confronto sia negli allenamenti sia in qualche torneo. Già dalle prossime settimane, poi, due ragazzi del Bormio si alleneranno a Tirano (Stefano De Piazza e Marco Palese) e per qualcuno si potrebbe profilare anche la partecipazione ai campionati; dipende tutto dalla risposta che avremo nelle adesioni. Per quanto riguarda Bormio – precisa De Piazza – a oggi la maggior parte degli iscritti sono bambini piccoli e quindi per ora puntiamo sicuramente al mini basket ed eventualmente ai campionati provinciali della FIP riservati alle varie classi elementari. Iniziamo dal vivaio, anche perché attualmente abbiamo solo due tecnici. E non dimentichiamoci di Livigno, che con Ottavio Ongania ha dimostrato di essere molto interessato alla promozione della pallacanestro, per quanto compatibilmente con la distanza. In conclusione, vorrei anche ringraziare tutta l’US Bormiese – dal presidente, alla cucina, alla segreteria – per la grande disponibilità dimostrata e l’aiuto profuso in queste settimane”.

Insomma, la proposta del basket sulla direttrice Bormio-Tirano è lanciata!

 

Per info e iscrizioni:

US Bormiese 0342-901482   info@usbormiese.com

 

Anna

Foto: Carlo Palese

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews