Il museo di Bormio aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio in programma in tutt’Europa per i giorni 26 e 27 settembre.

Lo slogan che il MiBACT ha scelto quale elemento conduttore per il 2020 è “Imparare per la vita” tema scelto per richiamare i benefici che derivano dall’esperienza culturale e dalla trasmissione delle conoscenze nella moderna società.
La proposta, infatti, è quella di riflettere sul ruolo che la formazione ha avuto, e continua ad avere, nel passaggio di informazioni, conoscenze e competenze alle nuove generazioni, e sul valore che il sapere tradizionale può assumere in rapporto alle inedite sfide del presente e al crescente peso della moderna tecnologia.

In questa prospettiva i luoghi della cultura sono chiamati a giocare un ruolo di primo piano, essendo il patrimonio storico-artistico veicolo di conoscenza del passato, di riflessione sull’attualità, di ispirazione per il futuro.

Al museo di Bormio il tema conduttore sarà l’uva (motivato dalla presenza nel giardino del museo di alcune viti) inteso nelle accezioni più ampie che questi elementi conservano: simbologia, arte, impatto locale con la commercializzazione del vino sin dall’antichità, luoghi e oggetti del vino.

Dalle 15.00 alle 18.30 sarà possibile raccogliere e assaggiare l’uva nel giardino del museo, si potrà visitare il museo seguendo un percorso che porrà l’accento sulle cose e sui luoghi del vino a Bormio, mentre per i bambini si terrà un piccolo laboratorio didattico in giardino (in caso di maltempo si fornirà il materiale e una scheda per svolgere l’attività  a casa).

Visita al Museo e attività didattica sono gratuiti.

giornate-europee_patrimonio_valtellina_bormio

 

Museo Civico di Bormio

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews