Il sindaco di Sondalo Ilaria Peraldini trasmette una nota inviata ai vertici di Regione Lombardia e ASST Valtellina e Alto Lario sottoscritta dai sindaci dell’Alta Valle unitamente a quelli di altri 5 comuni valtellinesi (Albaredo per S. Marco, Ardenno, Buglio in Monte, Piantedo e S. Giacomo Filippo) per chiedere un’ennesimo ripristino presso l’Ospedale Morelli di Sondalo di tutte le attività esistenti prima della riconversione del presidio in ospedale Covid-19. Il sindaco Peraldini, inoltre, sottolinea che anche i Sindaci del Tiranese, pur non avendo sottoscritto il documento, hanno trasmesso a Regione Lombardia in questi giorni una nuova nota di sollecito al ripristino delle unità chirurgiche a sostegno dell’unità spinale, dal momento che, nonostante le rassicurazioni pervenute da più parti, ad oggi nulla è cambiato e le conseguenze della mancanza di servizi presso il presidio di Sondalo sono ormai insostenibili, vista anche la difficoltà del pronto soccorso di Sondrio nell’assorbire tutte le richieste provenienti dall’intero territorio provinciale.

L’auspicio è che la situazione possa tornare, quanto prima, allo status preesistente e a tale proposito si confida nell’atteso intervento del Vice Ministro alla Salute Sileri, che in occasione dell’incontro a Roma ha garantito una sua visita sul territorio e in particolare al Morelli, anche per verificare la proposta di Regione Lombardia sull’ospedale Covid, che – come più volte segnalato nell’incontro – non è adeguata in ragione della promiscuità che comporta con gli altri reparti, laddove la soluzione potrebbe essere quella di destinare alla gestione del Covid il 6° padiglione (come proposto nel documento del Comitato tecnico-scientifico), ove sono già state investite ingenti somme proprio nel periodo della pandemia.

Lettera ripristino Morelli

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews