PREMESSO

  • Che il campo sportivo di Mossini è stato sottoposto ad importanti lavorazioni tra il 2000 ed il 2010 con il rifacimento del fondo del terreno di gioco, delle reti di protezione, degli spogliatoi e della centrale termica
  • Che tali interventi hanno comportato un esborso importante di finanze pubbliche, superiore a 300.000 €
  • Che il campo da calcio è stato predisposto e poi scarsamente utilizzato dalle società sportive in quanto incompleto e non adatto per l’utilizzo immediato senza la conclusione degli interventi
  • Che le frazioni di Mossini e S.Anna non hanno nessun centro sportivo o di aggregazione per poter far svolgere attività sportive e non, in particolare ai bambini e ragazzi
  • Che con la creazione della nuova passerella sul Mallero, il centro sportivo potrebbe essere un luogo di interesse e con un buon afflusso di persone visti i parcheggi in zona
  • Che già nell’estate 2019, in un’ottica di opposizione costruttiva, abbiamo portato all’attuale amministrazione degli elaborati grafici corredati di render e stime di costi divisi in lotti funzionali per invitare alla riflessione circa la creazione di un centro polifunzionale munito nella sua completezza di campo da calcio a 7 giocatori, campi basket/volley, tennis, palestra arrampicata e pista atletica
  • Che tale idea era stata accolta positivamente dall’attuale amministrazione e che la stessa, in occasione di incontri pubblici in frazione, si era espressa a favore della riqualificazione dell’area
  • Che per il tiro con l’arco è già stato assegnato il campo da calcio di Ponchiera mediante convenzione siglata con l’associazione sportiva “A.S.D. Arcieri Rezia Valtellina” (ultimo rinnovo con delibera di giunta n°12/2016).
  • Che recentemente è stata siglata convenzione con la nuova società “A.S.D. Compagnia Arcieri Stella Alpina Valtellina” (delibera di giunta n°108/2020) che comporta in sintesi:
    • l’utilizzo fino al 31/12/2025 del campo in oggetto in cambio della manutenzione ordinaria degli spazi e del verde nella porzione di sentiero adiacente al campo
    • la possibilità d’impiego del campo per i singoli cittadini soltanto durante il grest parrocchiale o in occasione di eventuali manifestazioni comunali
    • la possibilità per il Comune di poter procedere con la realizzazione di un’area polivalente per la pratica dello sport destinata alla Comunità di Mossini nei soli 20 m posti a Sud
  • Che nel territorio di Sondrio non è presente un campo comunale per il calcio a 7
  • Che tutte le forze politiche hanno dato importanza nei propri programmi elettorali alle frazioni, allo sport e alla possibilità per i ragazzi di poterlo praticare
  • Che diverse località, anche valtellinesi, hanno effettuato riqualifiche del genere con buon successo sia per l’impatto sociale che per l’indotto economico sul territorio

DATO ATTO CHE

  • Riteniamo la disciplina del tiro con l’arco meritevole di attenzione da parte dell’amministrazione comunale, anche in virtù del coinvolgimento delle fasce deboli della popolazione
  • Tale disciplina coinvolge un numero limitato di persone (iscritte nelle due società ad oggi circa 60 persone) rispetto all’occupazione di due campi sportivi
  • In base agli spazi presenti sia nel terreno di gioco che in adiacenza è probabilmente possibile permettere la riqualificazione e lasciare allo stesso tempo lo spazio sufficiente per il tiro con l’arco, tenendo conto delle distanze e/o protezioni necessarie per le omologazioni, considerando di poter utilizzare anche i terreni adiacenti già di proprietà comunale
  • Nella convenzione in essere gli spazi indicati per un’area polivalente sono insufficienti per poterla attuare e che quindi debbano essere modificati 
  • Al momento nelle frazioni di Mossini e S.Anna non esiste nessun centro sportivo e che in questo momento i ragazzi si trovano a non poter utilizzare il campo esistente in quanto concesso in uso esclusivo alla società sportiva ad eccezione di particolari eventi, il che lo rende di fatto inaccessibile alla popolazione
  • L’utilizzo del campo alle condizioni della convenzione, ovvero durante il grest estivo ed in occasione di manifestazioni concordate con il conduttore ci sembra del tutto insufficiente per la popolazione
  • L’opera proposta in oggetto potrebbe essere di richiamo anche per persone provenienti da fuori Sondrio, basti pensare al campionato provinciale di calcio a 7 giocatori CSI che conta la partecipazione di circa 30 squadre (600 persone stimate) ogni anno. 
  • Vista la posizione che garantisce un clima migliore rispetto al fondovalle in special modo in estate, verrebbe utilizzata da tutta la cittadinanza e non solo dalla popolazione limitrofa
  • L’opera conclusa potrebbe essere un volano per le frazioni, in questo momento ormai senza attività commerciali o di ristorazione; nel progetto da noi presentato si era ipotizzato anche un eventuale ristoro oltre alla realizzazione di parcheggi e all’installazione di colonnine di ricarica bici elettriche
  • Il progetto può essere realizzato in più lotti anche in considerazione della possibilità di poter accedere a bandi e finanziamenti, vedasi per esempio gli ultimi di Regione Lombardia e statali in cui però l’amministrazione ha deciso di partecipare con progetti in altre aree (area sport presso quartiere “La Piastra” e illuminazione campo sportivo “La Castellina”).

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

  • Ad attivarsi prontamente per la progettazione di un centro polifunzionale nel campo sportivo di Mossini, anche mediante la modifica della convenzione in essere qualora si rendesse necessario
  • A reperire le risorse economiche necessarie per l’opera attraverso i prossimi bandi, pubblici o privati, e/o con stanziamento di fondi propri

 

Sondrio, 14 Settembre 2020

 

    Sondrio Civica

    Del Marco Simone

    Zambon Luca

    Zoia Andrea

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews