Allo scopo di assicurare il pieno esercizio dei diritti civili e politici e al tempo stesso le massime condizioni di sicurezza sanitaria, anche a coloro che andranno a raccogliere il voto, il decreto legge 14 agosto 2020, n. 103, ha stabilito particolari modalità per consentire il voto domiciliare a tutti gli elettori che, essendo sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per Covid-19, non possono recarsi ai seggi. Questo compito è affidato alle sezioni ospedaliere attraverso i seggi speciali che si recano presso le abitazioni degli elettori. La scelta di affidare la raccolta del voto domiciliare alle sezioni ospedaliere, composte da personale appositamente formato, è dovuta all’esigenza di garantire la sicurezza sanitaria anche nella fase dello scrutinio. Si tratta di un principio di carattere generale, che trova applicazione anche per altre categorie di elettori, quali, ad esempio, quelli affetti da grave infermità che non dimorano nel comune dove dovrebbero votare; le Forze di polizia e i militari chiamati a svolgere i servizi di istituto in sede diversa dalla propria residenza.

Per quanto riguarda la provincia di Sondrio, dopo apposita riunione in Prefettura alla presenza dei rappresentanti dell’ATS e dell’ASST, è stato individuato l’ospedale Morelli di Sondalo, ove si procederà ad istituire i seggi speciali che svolgeranno l’attività di raccolta del voto domiciliare. Gli elettori interessati dovranno far pervenire tra il 10 ed il 15 settembre p.v. al Sindaco del Comune nelle cui liste sono iscritti, corredata dei prescritti documenti.

 

www.interno.gov.it/it/

2020_0044565

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews