Dal 3 agosto al 30 ottobre l’ATS della Montagna attiverà l’Ispettorato Micologico. Anche quest’anno, telefonando ai numeri che trovate QUI potrete fissare un appuntamento con gli esperti che saranno a vostra disposizione, per togliervi ogni dubbio per il riconoscimento di funghi spontanei freschi raccolti.   A ChiavennaMorbegnoSondrioTiranoBormioDongoBrenoDarfo Boario Terme e Montecampione, dunque, i micologi dell’ATS della Montagna saranno a vostra disposizione gratuitamente per gli accertamenti relativamente al consumo diretto e a pagamento con il rilascio di certificazione, secondo tariffa regionale, per funghi destinati al commercio.  Dal 3° di agosto al 30 novembre 2020, inoltre, sarà operativa anche la Pronta Reperibilità Micologica che collaborerà con i Presidi Ospedalieri del territorio in caso di sospetta o accertata intossicazione da consumo di funghi.  Nel materiale messo a disposizione dall’ATS della Montagna potrete trovare anche una serie di consigli utili alla vostra sicurezza così come numerose false credenze legate ai funghi da sfatare.  Andare per funghi è un piacevole passatempo alla portata di tutti, ma non bisogna mai dimenticare le basilari regole per praticare i boschi e la montagna in perfetta sicurezza: dall’indossare delle calzature idonee al non andare mai da soli o comunque non scordare di comunicare dove si è diretti, dall’equipaggiamento adeguato alla verifica delle previsioni meteo prima di partire, nel massimo rispetto dell’ambiente naturale che ci accoglie.

 

Ufficio Stampa ATS della Montagna

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews