Con la Milanesiana è stata inaugurata a Bormio la stagione turistica estiva dopo l’emergenza Covid; un inizio caratterizzato da luci, colori e contenuti che infonde fiducia e che lascia ben sperare per i prossimi mesi, determinanti per l’economia del territorio.

Le informazioni pervenute dagli uffici turistici fanno emergere chiaramente come l’emergenza sanitaria legata al Covid-19 abbia comportato una modifica nella tipologia di turisti che sceglieranno Bormio per l’imminente stagione estiva. L’annullamento di tutti gli eventi sportivi determinerà una forte contrazione di questo comparto e la quasi totale assenza della clientela straniera che, nelle passate stagioni, approfittava delle manifestazioni agonistiche per trascorrere un periodo di vacanza nella Magnifica Terra. Quest’anno, il turismo estivo sarà principalmente di prossimità con maggiore richiesta di appartamenti e minor afflusso nelle strutture alberghiere; attendiamo, pertanto, un aumento delle presenze legato alle famiglie, un maggior numero di bambini e ragazzi e una crescente richiesta di disporre di spazi aperti attrezzati per nuclei famigliari e bambini.

A fronte di queste previsioni, è emersa la volontà dell’amministrazione comunale di intraprendere azioni che supportino adeguatamente le richieste di spazi ed attività per bambini e ragazzi; prima, tra tutte,  la decisione di investire nella cura e manutenzione dei parchi giochi e delle aree verdi esistenti, nonché delle passeggiate ciclo pedonali.

Nelle ultime settimane sono stati effettuati interventi di riqualificazione e di miglioramento dei parchi gioco; sono stati sistemati e ritinteggiati buona parte degli arredi dislocati nelle aree verdi. L’imminenza della stagione estiva ci ha fatto desistere dall’effettuare interventi radicali che ne avrebbero precluso l’utilizzo nel mese di luglio; azioni quali il taglio delle piante, la sistemazione del terreno e la sostituzione dei giochi sono pertanto stati accantonati perché ne avrebbero impedito una fruizione immediata.

In zona Pentagono è in fase di realizzazione un nuovo spazio riservato ai bambini e alle famiglie con percorso sensoriale e giochi di abilità: dalla prossima settimana sarà aperto al pubblico.

Le piste ciclo-pedonali, quali la passeggiata Italo Occhi,  lungo il torrente Frodolfo, e il sentiero Valtellina, lungo l’Adda, saranno maggiormente segnalate attraverso un’apposita cartellonistica, finalizzata anche a regolamentare e a migliorarne la fruizione.

Proprio per favorire l’utilizzo delle aree verdi pubbliche, presso gli uffici turistici e le attività ricettive e commerciali saranno messe a disposizione delle cartine tematiche che, oltre a indicare l’ubicazione dei vari parchi, forniranno informazioni in merito ai giochi e alle attrezzature presenti.

Obiettivo che l’amministrazione comunale intende perseguire è anche una miglior pulizia del paese; tuttavia, tale traguardo necessita della collaborazione di tutti, residenti e turisti,  e non può essere delegato ai soli operai del comune e della Bormio Servizi. Facciamo pertanto appello al senso di responsabilità di ciascuno e ricordiamo l’obbligo di tenere i cani al guinzaglio, di essere sempre muniti dei sacchetti per la raccolta delle loro deiezioni e, naturalmente, di pulire dove sporcano. Tale obbligo permane su tutto il territorio comunale, nel centro paese ma anche nei prati che lo circondano. I cani, infatti, possono essere portatori sani di un parassita, deposto con le feci, che può provocare aborti nei bovini adulti e sintomatologia nervosa nei vitelli che si cibano del foraggio contaminato da feci canine. Ricordiamo, infine, che i giardini pubblici e le aree gioco per bambini non sono accessibili agli animali.

Purtroppo spesso assistiamo a comportamenti poco rispettosi che danneggiano l’immagine dell’intero paese. Non è infrequente vedere a terra guanti, mascherine, mozziconi di sigarette e rifiuti di ogni genere; non lo è nemmeno trovare sacchetti con rifiuti domestici a fianco o nei cestini dislocati all’interno del paese, nell’assoluta inosservanza del calendario di raccolta differenziata.

Solo con l’aiuto di tutti e attraverso la maturazione in ciascuno di un sentito senso civico, di rispetto verso l’altro e la cosa pubblica, riusciremo a raggiungere questo obiettivo e a rendere il nostro territorio ancora più accogliente e vivibile.

 

 

Sabina C.

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews