Le conseguenze dovute alla fase di emergenza per l’epidemia di Covid-19 e al periodo di immobilità che ha tenuto in scacco il Paese per due mesi continuano a farsi sentire, nonostante il peggio, dal punto di vista sanitario, sembri essere passato. Il periodo di lockdown ha impedito alle pubbliche amministrazioni di effettuare le procedure per le gare di appalto, comportando ritardi anche dei lavori pubblici già programmati.

Il Comune di Bormio aveva pianificato per la primavera 2020 il rifacimento dell’asfalto di via Agoi,  via Berni, via al Forte, via Bersaglio e via Feleit, nonché la sostituzione delle numerose piastre rotte della via Roma. Nonostante questi interventi fossero già tutti finanziati, l’amministrazione comunale ha deciso di  posticiparli a settembre così da limitare i disagi a residenti e turisti nel periodo di alta stagione.

Purtroppo con l’emergenza Covid hanno subito una battuta d’arresto anche i lavori di cablaggio per la fibra ottica; tali interventi, che interessano ancora alcune aree del paese, rientrano nei programmi operativi regionali 2014-2020 e nel più ampio Piano banda ultralarga nazionale. 

A fronte del suo carattere di urgenza, il Comune di Bormio non ha potuto posticipare all’autunno il rifacimento dell’isolamento del solaio del parcheggio interrato Contea; siamo consapevoli, e ci scusiamo con i cittadini, delle ripercussioni negative sul traffico veicolare che questo cantiere comporta proprio all’ingresso del paese, ma confidiamo nel fatto che entro la prima decade di luglio venga ripristinato il doppio senso di marcia nelle strade adiacenti al piazzale della Proloco. 

 

Sabina C.

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews