Sta per finire un’altra settimana, la tredicesima da quando il Morelli è diventato ospedale covid-19 e la situazione continua a migliorare, sia per quanto riguarda i posti letto occupati, 39 in totale, dieci in meno di lunedì scorso, che nel rapporto fra ricoveri e dimissioni, tre contro 11 negli ultimi quattro giorni, anche se, purtroppo, si registrano altri due decessi, un uomo e una donna, che fanno salire il totale a 161, 111 uomini e 50 donne. Fra i ricoverati le donne sono 27 e gli uomini 11, mentre tra i dimessi le persone di sesso maschile sono in maggioranza rispetto a quelle di sesso femminile: 261 contro 197 per un totale di 458. I pazienti che vengono dimessi dopo aver superato la malattia possono scegliere se trascorrere il periodo di isolamento obbligatorio, fino al doppio tampone negativo, a casa, avendo assistenza e locali ad uso esclusivo, oppure al Morelli, nel reparto di Degenza di sorveglianza. Chi torna a casa riceve uno speciale kit, fornito da Asst in collaborazione con Ats Montagna, contenente tutto ciò che serve per proteggersi e controllare il proprio stato di salute: oltre a mascherine, guanti e gel igienizzante, un saturimetro, il piccolo apparecchio che consente di misurare sia l’ossigenazione del sangue sia la frequenza cardiaca. Il saturimetro deve essere restituito al Presidio ospedaliero più vicino al termine della quarantena. Insieme al kit ai pazienti viene consegnato anche il “Diario del monitoraggio domiciliare”, con le indicazioni per l’utilizzo del saturimetro e per la misurazione della febbre e gli spazi da compilare giornalmente inserendo i risultati. Tutti i dimessi vengono seguiti dall’Ufficio dimissioni protette che quotidianamente li chiama per sincerarsi delle condizioni e per seguire il percorso verso il loro completo recupero, che può durare pochi giorni o qualche settimana. Un servizio creato ex novo in pochi giorni, con l’obiettivo di fornire una risposta efficace ai bisogni emersi, che è stato molto apprezzato dagli utenti.

Il numero dei tamponi effettuati è leggermente sceso da lunedì, attestandosi su una media di circa 70 al giorno, contro i 100-150 delle scorse settimane: 281 in totale, di cui soltanto 14 positivi. Il dato complessivo sui test è salito a 6716, 3686 donne e 3030 uomini, con quasi 1800 risultati positivi.

 

Emanuela Zecca
Ufficio Stampa ASST Valtellina e Alto Lario

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews