RUGBY SONDALO – RUGBY SEREGNO 25-20 (p.t. 13-7)

SONDALO: Mattia Cossi, Andrea Cossi (49’ Massimo Pedranzini), Emanuele Cossi (61’ Gobbi Frattini), Luca Corcoglioniti, Manzolini, Confortola, Guizzardi, Di Corleto, Rossi, Bormolini, Enrico Pedranzini, Della Bosca, Settineri, Sinclair (53’ Dal Pozzo), Zucchelli. (n.e. Paganoni, Cecini, Manca). Allenatore: Jack Tonola

MARCATORI: 7’ c.p. Di Corleto, 14’ m. Manzolini, 20’ m. Rossi, 28’ m. tr. Seregno,  43’ c.p. Seregno, 50’ m. tr. Seregno, 69’ m. Settineri, 70’ c.p. Seregno, 79’ m. Rossi tr. Di Corleto.

Nella prima giornata della seconda fase del campionato di serie C2 il Sondalo si è trovato di fronte ancora il Rugby Seregno, già ampiamente battuto due settimane fa. Quel successo, ottenuto con largo margine, ha inciso sulla partita di domenica perché i sondalini sono scesi in campo pensando di avere partita facile e non hanno affrontato la gara con il giusto spirito. Il Seregno dal canto suo ha messo in mostra il proprio carattere combattivo, con una mischia sempre pronta a dare battaglia e una linea di trequarti attenta a sfruttare gli errori degli avversari. Se a questi ingredienti aggiungiamo anche alcune scelte tecniche di coach Tonola che nel primo tempo non hanno funzionato al meglio (scambio di ruolo tra mediano di mischia ed estremo), ecco servita la partita thrilling con i padroni di casa in vantaggio, poi rimontati due volte ed infine vincitori all’ultimo respiro.

Partiva bene la formazione di casa che metteva subito in difficoltà i milanesi e passava in vantaggio con un piazzato di Di Corleto. Pochi minuti e Manzolini realizzava la prima meta con una azione dei trequarti. Al 20’ era Rossi ad arrotondare il punteggio concludendo in meta una rolling-moul. Di Corleto mancava le due trasformazioni ed il punteggio si fissava sul 13-0. Una volta acquisito il vantaggio l’ordine era quello di continuare a creare gioco e cercare di marcare altri punti, invece proprio sul calcio da centro campo susseguente alla seconda meta ecco un improvviso black-out con una serie di errori imperdonabili che consentivano al Seregno di stabilirsi per ben dieci minuti nell’area di difesa dei sondalini e di tornare a casa con il macinato: una meta su un calcio intercettato. I Sondalini subivano il colpo e non riuscivano a reagire, restando in balia di un avversario galvanizzato dall’inaspettato “regalo”. Il primo tempo si chiudeva sul 13-7 ed al ritorno in campo l’imperativo era quello di cambiare marcia. I primi punti della ripresa però li metteva a segno il Seregno con un calcio piazzato. Poi gli ospiti ricevevano un altro inaspettato omaggio con un pallone in mano ai sondalini e letteralmente regalato, con conseguente volata verso il centro dei pali partendo dalla propria area difensiva e ribaltamento del punteggio. Altra mazzata che i sondalini faticavano ad assorbire. A raddrizzare le sorti della gara ci pensava il pilone Federico Settineri, uno degli oscuri manovali della mischia, che si faceva trovare pronto a schiacciare in meta e riportare avanti i suoi. Una volta riacciuffato il vantaggio bisognava gestire il pallone e non concedere spazio alle iniziative dei milanesi. Invece, ancora sul calcio di rinvio dopo la meta, altro pasticciaccio e calcio di punizione in mezzo ai pali che il Seregno non sbagliava, riportandosi in vantaggio per 20-18. Con ancora dieci minuti da giocare il Sondalo ripartiva a testa bassa e riusciva a conquistare una serie di calci di punizione che cercava di sfruttare con la mischia chiusa diventata inarrestabile. Dopo vari tentativi, finalmente al 79’ arrivava la meta di Rossi che chiudeva l’ennesima avanzata del pack sondalino. Di Corleto arrotondava con la trasformazione ed i valtellinesi potevano tirare un sospiro di sollievo per una vittoria acciuffata proprio all’ultimo respiro.

Prossimo appuntamento: domenica 1 marzo a Sondalo h. 15.00 : SONDALO – ROSAFANTI (per inversione campo)

 

Aldo Simonelli
Rugby Sondalo – sezione della Polisportiva Sondalo Sport

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews