Sappada è un comune del Friuli Venezia Giulia, un piccolo centro turistico incastonato nelle Dolomiti bellunesi. In questi giorni è la capitale degli Special Olympic Games, i giochi olimpici invernali che hanno tagliato il traguardo delle 30 edizioni (questa è la n. 31) e che fecero tappa anche a Bormio nel 2017. Una festa di amicizia prima ancora che sportiva, una festa che a Sappada ha portato circa 1500 persone a sostenere un unico ideale: le barriere non esistono!

Anche una delegazione di US Bormiese è partita per Sappada: una ventina di atleti del settore Special Sport Bormio (nato sulle ceneri di Handy Sport) in questi giorni scenderanno in pista con gli sci ai piedi. Ieri c’è stata la cerimonia di apertura durante la quale i ragazzi hanno sfilato con la consueta gioia dipinta sui volti. Oggi le prime gare, al termine delle quali alcuni atleti sono saliti esultanti sul podio. Non solo, ma sulla pagina Facebook di Special Olympics Italia questa sera campeggiava proprio la foto di un ragazzo “Special Sport Bormio” intento nella discesa e col piglio del professionista in gara, anche se – ne siamo sicuri – al traguardo sarà stato accolto festosamente indipendentemente dal tempo impiegato. Perchè “il valore della medaglia sul podio è importante per ciascun atleta, per questo viene sempre messo nelle condizioni di poter vincere a prescindere dal grado di abilità che possiede, ma certamente il suo valore va oltre il momento sportivo per diffondersi sulla comunità intera“.

Per info: www.specialolympicsitalia.org/

 

Anna

Foto: Simone Castrovillari e Mauro Nardella

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews