Sondrio Rugby: una “Caporetto”!

 

 

19/20 G.9 CUS Milano – Sondrio 94 – 0

Che la partita contro la capolista CUS Milano non fosse una passeggiata era noto anche prima della vigilia, difficilmente però ci si poteva aspettare una “Caporetto” di queste proporzioni. I padroni di casa si sono dimostrati superiori in tutto e per tutto in ogni fase di gioco, e malgrado un’iniziale resistenza della RF COM, che ha cercato di reggere la forza d’urto dei meneghini a poco sono valsi tali tentativi. Un risultato di questo genere lascia ben poco spazio ad interpretazioni, anche perché la classifica inizia a farsi preoccupante.

I valtellinesi pagano sicuramente una scarsa presenza agli allenamenti e numerose assenze. Per invertire la rotta sarà necessario rifarsi subito nella prossima giornata contro Bergamo, squadra tutto sommato alla portata dei biancazzurri, per uscire subito dalle posizioni che scottano in zona retrocessione.

Formazione: De Buglio, Formolli, Alberti (50° Bombardieri), Rossi, Sanyang, Schenatti Luca, Colombini Simone, Quadrio, Moretti (50° Balsarri), Colombini Andrea (50° Pettinato), Rovedatti, Piccolo, Ciapponi, Moroni (64° Kokollari), Okwarima. A disposizione: Volonté, Mazza.

Allenatori: Roberto Dal Toè.

Marcatori: primo tempo: 6 mete 2 trasformate CUS Milano; secondo tempo: 10 mete 5 trasformate CUS Milano.

Risultati: Ivrea – A&U Milano 0 – 44, Piacenza – Monferrato 51 – 8, CUS Milano – Sondrio 0 – 94, Lecco – Rovato 17 – 13, Franciacorta – Varese 21 -15.

Classifica: Cus Milano 42, Lecco 36, Rovato 32, A&U Milano 28, Monferrato 27, Piacenza 24, Franciacorta 22, Ivrea 12, Bergamo 11, Capoterra 10, Sondrio 9, Varese 8.

 

 

Pietro Ciapponi

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews