Giornata Internazionale della Montagna

L’11 dicembre si festeggia l’anniversario dei giganti eterni della nostra terra: le montagne! E dopo la Giornata della Terra a supporto della protezione dell’ambiente, ecco un’altra celebrazione di livello internazionale che tocca nel profondo le regioni montane: la Giornata Internazionale della Montagna.

Le 5 cose che puoi fare fin da subito per preservare le montagne:

  • Usa i mezzi pubblici più spesso, e a maggior ragione, quelli urbani di Bormio che sono gratuiti
  • Quando alloggi in hotel o in appartamento, comportati come se fossi a casa tua:
    – regola la temperatura degli ambienti evitando temperature superiori al necessario
    – riutilizza gli asciugamani più volte prima di chiederne la sostituzione
    – ordina solo il cibo che riesci a finire ed evita gli sprechi
    – portati sempre con te una borraccia per l’acqua
    • Prediligi l’acquisto di prodotti locali in negozi locali
    • Differenzia i tuoi rifiuti quanto più possibile e utilizza gli appositi cassonetti di smistamento
    • Rispetta la natura ed i suoi abitanti:
      – avventurati in montagna in piccoli gruppi per arrecare il minor disturbo possibile alla fauna locale
      – resta sui sentieri tracciati per non calpestare specie a rischio
      – rispetta la distanza di sicurezza dagli animali
      – non abbandonare i rifiuti nell’ambiente

Le comunità montane non sono le uniche a riporre grande valore nelle montagne. Tutto il mondo è ormai sensibile all’importanza che queste rivestono nella salute ecologica del pianeta e nel benessere di miliardi di persone.

Le montagne, infatti, ricoprono un quarto della superficie terrestre e fanno da cornice al 13% della popolazione mondiale, ovvero un miliardo di persone con culture e conoscenze ancestrali uniche. Custodiscono, inoltre, il 25% della biodiversità e il 28% delle foreste della terra e forniscono tra il 60% e l’80% di tutte le risorse di acqua dolce necessarie non solo all’esistenza, ma anche alle attività economiche. Come se non bastasse, si stima che attraggano il 15-20% del turismo globale.

Purtroppo, però, le montagne sono anche tra gl’habitat resi più vulnerabili dal cambiamento climatico. Deforestazione, sfruttamento indiscriminato del territorio, alti tassi di emigrazione, attività di turismo spesso mal gestite e dannose per l’ecosistema, ecc. spesso si traducono in scioglimento precoce dei ghiacciai, arretramento del permafrost, inondazioni, frane, valanghe e diminuzione della biodiversità.

Ecco che allora, la celebrazione della giornata mondiale della montagna rappresenta un’occasione per creare consapevolezza e per sensibilizzare i diversi soggetti politici e civili in un maggiore impegno sullo sviluppo sostenibile delle regioni montane.

Non chiederti cosa le tue montagne possono fare per te, ma piuttosto cosa puoi fare tu per le tue montagne.

 

 

Bormio Marketing

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews