UNO SGUARDO AGLI INTERVENTI DI MANUTENZIONE DEL TERRITORIO E DI VIABILITÀ FORESTALE

 

Nelle settimane scorse prima della stagione invernale, in attesa dei ripristini stradali – che avverranno la prossima primavera – da parte della Società Open Fiber, aggiudicataria della rete nazionale della banda ultra larga (internet veloce), i cui lavori di scavo e posa in opera sono in corso, il Comune di Valdisotto ha comunque anticipato alcuni lavori di manutenzione della pavimentazione stradale in asfalto in alcune vie particolarmente deteriorate per un totale complessivo di 65.000 euro. Le vie interessate sono state via Gotrosio, via Casericc, via Valle del Prete, in località Tola, Monte e Oga.

Tra i lavori più rilevanti della stagione estiva, si ricorda il rifacimento completo dell’asfaltatura della strada che conduce dalla località Eira fino alla frazione di San Pietro il cui importo complessivo è stato di 425.000 euro. Questo intervento è stato realizzato congiuntamente con il Comune di Bormio che ha finanziato il 50% dei lavori, oltre ai contributi di 65.000 euro della Comunità Montana e di 40.000 euro della Regione Lombardia per la manutenzione straordinaria delle strade.

Tra gli interventi di manutenzione straordinaria, da evidenziare inoltre che, proprio recentemente, sono stati finanziati con 98.000 euro i lavori di sistemazione del parcheggio interrato in frazione di Piatta, che prevedono il rifacimento della impermeabilizzazione del solaio di copertura che presenta gravi problemi di infiltrazioni.

Altro settore d’intervento molto importante è quello relativo alla manutenzione del territorio, di cui sono in corso diversi progetti e lavori puntuali. Nei mesi scorsi al Consorzio Forestale sono stati affidati sia i lavori di consolidamento del dissesto in località Tiola mediante disgaggio di materiale instabile per complessivi 50.000 euro, sia i lavori della manutenzione e messa in sicurezza della strada dei “Motes” in località “Plazecc” per complessivi 50.000 euro, finanziati entrambi per la quasi totalità con contributo della Comunità Montana Alta Valtellina.

Sempre nel corso del 2019, il Consorzio Forestale Alta Valtellina nell’ambito della convenzione con il Comune di Valdisotto, ha invece realizzato molteplici lavori di manutenzione sulle strade agro-silvo-pastorali di seguito elencate: “Pedemonte-Suena”, “Osteglio-Oga”, “Oga-La Mandria”, “Turn-Boerio”, strada “Delle Croci” a Santa Lucia, strada “vecchia S. Lucia-Oga”, nonché del sentiero che collega le località “Baite Boerio e Alpe Oultoir” (finanziato dal Parco Nazionale dello Stelvio) e della strada forestale “Monte-Alpe Zandilla”, quest’ultima finanziata dal Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 di Regione Lombardia.

Da evidenziare anche i lavori funzionali alla continuazione della strada forestale verso gli alpeggi di Profa, tra cui quello realizzato quest’estate per un importo complessivo di 25.000 euro.

Nell’ambito della valorizzazione degli alpeggi sono ben due gli interventi in corso di progettazione e finanziati tra i dieci interventi in Provincia di Sondrio sul Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2020 di Regione Lombardia nell’operazione denominata “salvaguardia e valorizzazione dei sistemi malghivi”. Il primo riguarda la ristrutturazione dell’impianto di approvvigionamento idrico e il miglioramento della viabilità della malga Zandilla per complessivi 100.000 euro di cui 67.000 euro è il relativo contributo, mentre il secondo riguarda la realizzazione di centralina idroelettrica e miglioramento della viabilità della malga Dosdè il cui costo complessivo è di 240.000 euro, mentre il relativo contributo regionale è pari a 161.000 euro.

Ultima considerazione conclusiva – ma rilevante – a margine del lungo elenco di tutte le opere pubbliche e dei progetti in corso, riguarda il loro finanziamento. Per molti interventi – ben nove nel corso del 2019 – il Comune di Valdisotto è risultato assegnatario di contributi a fondo perso, in quanto molto sollecito ed attento a partecipare ai bandi regionali e/o nazionali di finanziamento. Inoltre, una gran parte degli interventi sono stati resi possibili e finanziati grazie all’introito dei canoni per l’imbottigliamento delle acque minerali versati dalla società Levissima, di cui l’80% direttamente al Comune di Valdisotto sul cui territorio è localizzata l’attività produttiva di imbottigliamento, per un importo di circa 900.000 euro annui. Infine, nel corso del 2019, è stato applicato anche la quasi totalità dell’avanzo di bilancio 2018 per circa 650.000 euro, al fine di finanziare una parte delle opere pubbliche.

 

Il sindaco

Alessandro Pedrini

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews