I campioni veri della GF Stelvio Santini sono i volontari!

A poco più di un mese di apertura delle iscrizioni, i numeri della GF Stelvio Santini n. 9 sono decollati e ad oggi hanno già superato le 1300 persone e quasi raggiunto il numero massimo di pettorali fissato per questa prima tranche di iscrizioni. L’evento ciclistico di giugno organizzato in tandem tra US Bormiese e Maglificio Santini (che veste il Giro d’Italia e alcune delle più importanti competizioni ciclistiche) sta diventando un must soprattutto in ambito internazionale e a guardare i dati c’è da crederci: 46 nazioni oltre all’Italia! E fra queste Corea, Brasile, Cile, Costarica, Cina, Colombia, Kenia, Sudafrica, Nuova Zelanda, Taiwan, Venezuela… insomma, a Bormio, nel week end del 6-7 giugno 2020 sarà rappresentato quasi tutto il mondo!

La ragione di tanto appeal? Un mix di fattori: i paesaggi, certamente, la fama delle salite e dei passi, ma tutto questo non basterebbe senza la capacità di accoglienza del territorio e la disponibilità delle persone a mettersi al servizio di questo evento, per qualche ora o per qualche giorno.

Ecco il senso della serata che l’Unione Sportiva Bormiese e la famiglia Santini hanno voluto organizzare anche per quest’anno al Pentagono di Bormio, un’occasione per dire “grazie” ai tanti volontari che si alternano e si succedono sul percorso di gara, con i loro sorrisi, i volti un po’ tirati (garantire la sicurezza del passaggio di così tanti ciclisti è una bella responsabilità!), le giacche colorate delle loro associazioni e tanta, tanta pazienza! È a loro che i ciclisti si affidano durante la corsa, è dalle loro mani che ricevono cibo e bevande per ripartire carichi di energie, è grazie alla loro abilità di meccanici che possono rimettersi in gioco dopo un guasto, è dal loro incitamento che ogni partecipante trae la carica. Ogni volontario si prende cura del suo “pezzettino” di gara, sul quale – anche solo per una frazione di secondo – passerà l’intero mondo e sarà come una finestra aperta per tutti i ciclisti che vi transitano. Fra i concorrenti in gara ci sono parecchie persone desiderose di godersi il panorama, di scoprire nuovi itinerari, di avvicinarsi alla realtà locale nel senso più genuino del termine, magari scambiando qualche parola con i nativi del territorio… non sottovalutiamo la potenza di uno sguardo, di una parola, di un sorriso!

I questionari di soddisfazione lo indicano chiaramente: sono i rapporti umani che fanno la differenza! (https://www.altarezianews.it/2019/06/18/cosa-apprezza-il-cicloturista/). E – ci permettiamo di sottolinearlo – questo vale in ogni ambito e in ogni contesto.

I volontari che partecipano con la loro disponibilità alla Gran Fondo Stelvio Santini sono circa 500: una buona parte si è presentata sabato 30 novembre 2019 al Pentagono di Bormio, invitata dalla famiglia Santini e dall’US Bormiese a trascorrere qualche ora insieme davanti a un buon piatto di pizzoccheri e a uno spettacolo speciale di arte magica con l’abilissimo e sorprendente mentalista Francesco Tesei. Protagonisti di un evento creato ad hoc per loro, da godersi, almeno per questa volta, senza incarichi e in completo relax.

 

Anna

Foto: Alberto Urbani

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews