VALDISOTTO: IL COMPLETAMENTO DEL PERCORSO CICLABILE “SENTIERO VALTELLINA” SEMPRE PIÙ VICINO

Tra le infrastrutture turistiche più rilevanti in corso di progettazione e di realizzazione in Alta Valtellina e, in particolare, nel territorio di Valdisotto, è fondamentale il completamento del percorso ciclabile denominato “Sentiero Valtellina , la cui progettazione è in corso da parte degli uffici della Comunità Montana Alta Valtellina. Due in particolare gli interventi già finanziati interamente. Per quanto riguarda il tratto “Aquilone (dove attualmente termina la ciclabile) Sant’Antonio” (in prossimità dei pozzi in disuso) è stato approvato recentemente il progetto definitivo per un importo complessivo di 500.000 euro, e l’inizio delle opere è previsto nella prossima primavera, mentre il tratto denominato “Val Pola (al termine della ripida salita) San Bartolomeo (in corrispondenza dell’innesto del torrente Presure con il fiume Adda)” per un importo totale di 582.000 euro è stato appaltato e, recentemente, sono iniziati i lavori.
A riguardo del completamento del sentiero Valtellina, l’ultimo tratto ancora mancante tra la “Val Pola” (al termine della ripida salita) e Verzedo (in Comune di Sondalo) è stato da poco finanziato interamente dalla Provincia di Sondrio e da Regione Lombardia nell’ambito degli interventi dell’Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale 2019 e 2020 sui fondi relativi al Demanio Idrico per un totale di 1.565.000 euro. Quest’ultimo intervento consentirà così di collegare definitivamente Bormio con Colico (e il Lago di Como) con un percorso ciclopedonale di rilievo nazionale.
Sempre nell’ambito della mobilità sostenibile si segnala che con il bando regionale di cofinanziamento a favore dei Comuni per la realizzazione di interventi per la riduzione dell’incidentalità stradale, Regione Lombardia ha approvato la graduatoria degli interventi e, tra quelli al momento ancora non finanziati, risulta quello del Comune di Valdisotto per la realizzazione del secondo lotto del percorso ciclopedonale tra le frazioni di Eira e Piatta per complessivi 400.000 euro. L’intervento in oggetto è risultato, in questo caso, il secondo in graduatoria tra quelli ammessi ma non finanziati in quanto i fondi a disposizione sono esauriti.
Tra gli ulteriori interventi in corso di progettazione ricordiamo altresì due progetti già previsti negli anni scorsi ma che, anche alla luce dell’assegnazione delle Olimpiadi invernali 2026 rivestono
ancora più importanza. Il primo è la realizzazione di un nuovo parcheggio in località Ciuk per un costo complessivo di euro 140.000, di cui è stato già approvato il progetto definitivo, mentre il secondo è la riqualificazione dell’area di arrivo a Bormio 2000 con la sistemazione di nuovi parcheggi e mitigazione ambientale dell’isola ecologica, il cui costo totale dell’intervento è pari a euro 350.000. Per entrambi gli interventi si sta valutando l’eventuale inserimento tra le opere strettamente funzionali anche all’evento olimpico 2026.
Con i fondi sui fondi relativi al Demanio Idrico relativi all’Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale 2019 e 2020 la Provincia di Sondrio ha infine finanziato con un contributo complessivo di 100.000 euro la messa in sicurezza e la riqualificazione dello svincolo tra la strada provinciale n. 29 “Le Motte di Oga” e l’uscita della nuova galleria della tangenziale per Livigno, che attualmente non consente l’imbocco della direzione per Santa Lucia per chi proviene da Oga. Si è in attesa della sottoscrizione di un apposito protocollo d’intesa con la Provincia che definisca modalità e tempi di esecuzione delle opere. Con la realizzazione dell’intervento, finalmente, si provvederà a risolvere la problematica di accesso alla frazione di Santa Lucia attualmente non consentito per coloro che scendono da Oga.

 

Il sindaco
Alessandro Pedrini

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews