“Ultima corsa a Paris”: l’ultima esilarante fatica della Compagnia teatrale ‘Quo Vadis’

Dopo un anno di “stop forzato” dovuto alla mancanza della sala parrocchiale dell’Oratorio Don Bosco di Bormio in fase di ristrutturazione, la Compagnia Teatrale “Quo Vadis” è tornata a calcare il palcoscenico con la nuovissima esilarante commedia brillante “Ultima corsa a Paris”.

Già durante i mesi estivi Francesco Boscacci, Norberto Compagnoni e Cristiano Giordano, attori protagonisti del gruppo, si erano messi all’opera per stendere il copione, pensando già ai personaggi buffi che poi ciascun membro sarebbe andato a ricoprire. Molte sere spese a intrecciare una trama semplice ma spassosa, che ha visto la sua prima messa in scena il 26 ottobre u.s. con un successo di pubblico oltremodo incoraggiante. Infatti, se inizialmente le serate previste erano 6 (26-27 ottobre, 1°, 3, 9-10 novembre alle ore 21), i ragazzi (13 attori, 3 tecnici audio, un tecnico luci e 3 segretarie), vista la grandissima richiesta e la prevendita di tutti i biglietti andati esauriti ben prima di ogni più rosea aspettativa, hanno deciso di aggiungere una replica aggiuntiva domenica 10 novembre alle ore 15, i cui biglietti sono stati interamente venduti nell’arco di un paio di ore. Un successo che riempie di entusiasmo tutti i membri della Compagnia, soprattutto per l’orgoglio di poter sostenere con partecipazioni riguardevoli il Centro Diurno Disabili di Valfurva e l’Associazione ‘Reni for Children’ che si occupa di sostenere famiglie e bambini in difficoltà sul territorio dell’Alta Valle. Il ricavato della tournée infatti, al netto delle spese sostenute per la messa in opera dello spettacolo e per l’offerta a titolo di utilizzo della sala, verrà equamente distribuito tra questi 2 enti operanti in modo significativo a vantaggio di famiglie e situazioni difficoltose presenti nella nostra realtà. Tutta la Compagnia “Quo Vadis” tiene particolarmente a ringraziare di cuore in primis il caloroso, numeroso e affezionatissimo pubblico e secondariamente, ma non meno importanti, tutte le imprese (su tutte l’Automobilistica Perego) e le persone che volontariamente e generosamente hanno contribuito all’ottima riuscita dello spettacolo.

“Una mano sul cuore…perchè la beneficienza è un atto d’amore!” con questo motto la Compagnia Teatrale “Quo Vadis” affronterà ancora le ultime repliche in seguito alle quali darà appuntamento a tutti al prossimo anno con una nuova simpatica e solidale avventura!

 

Elena G.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews