Ciao Willy!

Tutta l’Unione Sportiva Bormiese si unisce al cordoglio per la scomparsa del dottor Willy Rovati, collaboratore attivo e uomo di grande generosità in ogni campo o settore in cui ha potuto spendersi. Lo ricordiamo con le parole del Direttore Andrea Maiolani e con la foto della sua partecipazione alle Bormiadi del 1999, alle quali prendeva parte con quello spirito allegro e goliardico che contraddistingueva la manifestazione.

 

Willy se ne è andato in punta di piedi, senza disturbare.

E mi fa quasi specie, considerata l’affabilità che sempre lo ha contraddistinto. Pronto alla battuta, a scambiare qualche parola su tanti aspetti della quotidianità.

Soprattutto sullo sport, di cui era vero appassionato.

Ebbi modo di conoscere il dottor Willy Rovati alcuni decenni fa.

Me lo ricordo in particolare per la sua presenza alle Bormiadi, con la squadra de I Regior, quando affrontava la prova di salto in alto e sempre si presentava in palestra con largo anticipo, a verificare che tutto fosse pronto.

O quella volta – sempre alle Bormiadi – che con una battuta sottolineò la scarsa abilità dei due concorrenti della squadra dei Missili, impegnati con i pattini a rotelle in una prova di combinata.

E spesso anche negli ultimi tempi, quando mi capitava di incontrarlo fuori dalla palestra di Bormio Fitness, lui così attendo a mantenersi in forma.

Era riuscito – grazie in particolare alla sua professione – a farsi ben volere da noi montanari magari un po’ restii a dare confidenza.

Soprattutto era stato per l’Unione Sportiva Bormiese una presenza fondamentale e di aiuto spassionato ed appassionato nella sua professionalità.

Medico sociale della Bormiese Calcio, era pronto anche a ricoprire il ruolo di medico in occasione di eventi importanti quali ad esempio le Finali nazionali di Pallavolo o durante le nostre gare ciclistiche, su una delle ambulanze previste al seguito della Gran Fondo Stelvio Santini o in uno dei presidi di intervento medico della Re Stelvio Mapei.

Presenza importante la sua – considerata anche la sua specializzazione in rianimazione – che ci dava sicurezza e garantiva sicurezza agli atleti e sportivi presenti.

Willy grazie per quanto hai fatto!

Mi mancherai, ci mancherai.

 

maio

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews