“SAPORI D’AUTUNNO A TEGLIO”: NEL PRIMO WEEKEND DEL PIZZOCCHERO D’ORO SARANNO I GIORNI DEL GRANO SARACENO

Con il mese di settembre torna l’appuntamento con “Sapori d’autunno a Teglio” che, com’è tradizione, ravviverà l’ultimo scorcio d’estate e quasi tutto l’autunno fino all’annuncio dell’inverno. Si comincia con il “Pizzocchero d’Oro”, sabato 7 e domenica 8, per replicare nei successivi fine settimana di settembre. In una Valtellina presa tra la raccolta delle mele che prosegue a pieno ritmo e la vendemmia che si avvicina, sono i campi di grano saraceno in fiore a colpire lo sguardo. Non a caso il weekend inaugurale dell’iniziativa lanciata dai ristoratori di Teglio coinciderà quest’anno con “I giorni del grano saraceno”, l’evento promosso dall’Associazione per la coltura del grano saraceno di Teglio che aprirà le porte dell’antico Mulino Menaglio. Un motivo d’interesse ulteriore in un’iniziativa che unisce la passione per la buona tavola alla scoperta del territorio: enogastronomia, cultura e natura. Una formula che ha conquistato i turisti che, negli anni, sempre più numerosi, hanno raggiunto Teglio per gustare i menù speciali proposti dai ristoratori, per visitare il paese e per seguire gli eventi collaterali. Tutto lascia supporre che sarà così anche per l’edizione 2019 che sin dal suo lancio si presenta ancora più interessante: una finestra aperta sul territorio e sulle sue tradizioni. 

La cerimonia d’inaugurazione si svolgerà nel giardino di palazzo Piatti Reghenzani alle ore 11.30: organizzatori e autorità daranno il benvenuto ai partecipanti e presenteranno la manifestazione. “Sapori d’autunno a Teglio” si declina in due momenti, “Il Pizzocchero d’oro” e i “Weekend del gusto”, con quest’ultimo che a sua volta si apre ai funghi, alla cacciagione e ai sapori autunnali. Quattro menù diversi a caratterizzare ciascuno l’avanzare delle stagioni con i Pizzoccheri dell’Accademia, cucinati secondo l’antica ricetta, a unirli tutti. Turisti del gusto e convalligiani troveranno tante opportunità per scoprire Teglio: passeggiate a piedi o in bicicletta, visite guidate o libere a palazzo Besta, alla torre medievale, a palazzo Piatti Reghenzani, alla chiesa di S. Eufemia, mercatini, intrattenimento musicale e spettacoli.

L’abbinamento del weekend d’esordio del ‘Pizzocchero d’oro’ con ‘I giorni del grano saraceno’ riafferma il legame indissolubile fra Teglio, il suo piatto tipico e il prodotto da cui ha origine. Nell’antico mulino, aperto anche nella giornata di sabato, domenica 8 settembre l’associazione proporrà lavorazioni tipiche in diretta, battitura e macinatura, oltre che degustazioni di prodotti a base di grano saraceno locale. Alle ore 15, per i visitatori è prevista una relazione dal titolo “Cibi del territorio tra passato e presente”, excursus storico sulle abitudini alimentari contadine, dall’uso del grano saraceno fino alla trasformazione di alcune pietanze tradizionali in richiamo turistico.

Il menù che verrà proposto dai dieci ristoranti e dai due agriturismo durante il primo come nei restanti tre weekend del ‘Pizzocchero d’oro’ ruota attorno ai Pizzoccheri dell’Accademia di Teglio: bresaola e salumi nostrani, crostino di segale al burro di ginepro e sciatt al cicorino come antipasti, vitella da latte con maüsc, polenta e funghi quali secondi piatti e torta di grano saraceno con coulis di mirtilli per dessert. L’abbinamento è con un Valtellina Superiore Docg Valgella della casa vinicola Fratelli Bettini del 2016. In alternativa è possibile scegliere il ‘Menù dell’Accademia’, con i Pizzoccheri, bresaola, sciatt, formaggi tipici e dolce. 

L’iniziativa promossa dai ristoratori di Teglio, e sostenuta dal Comune, con la collaborazione del Consorzio Turistico Media Valtellina, vede la partecipazione dell’Accademia del Pizzocchero, dall’Associazione per la coltura del grano saraceno di Teglio e da tutti gli altri gruppi e sodalizi del paese.

Date, menù, ristoranti ed eventi collaterali sono elencati sul sito internet www.saporidautunnoteglio.it oltre che sul volantino, e per informazioni ci si può rivolgere all’Ufficio Turistico di Teglio (0342 782000). Per prenotare pranzi o cene si possono contattare i ristoranti e gli agriturismi: è consigliabile farlo in particolare per la domenica, generalmente la giornata più affollata, per essere certi di avere il proprio posto a tavola.

Laura Valli

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews