Un concerto all’alba da brividi!

Vale la pena fare una levataccia alle 4.30 della mattina per assistere a qualcosa di magico! Perchè il “Concerto all’alba” organizzato in partnership da Pro Loco Valdidentro e Bormio Marketing, con il supporto del comune di Valdidentro, è stato un exploit che ha sorpreso anche i più pessimisti, non solo per il pubblico che ha risposto in modo entusiasta all’iniziativa (oltre 500 gli iscritti) ma anche perchè si trattava di una “scommessa al buio” di cui non si poteva prevedere l’esito. Invece è andato tutto alla perfezione (meteo compreso) e anche il venticello un po’ fastidioso si è rivelato un ingrediente di scena su cui il bravissimo front-man e cantante Ugo Frialdi ha saputo imbastire gustose battute di spirito. Banda Faber (https://www.bandafaber.it/Default.aspx) ha stregato i presenti con le note – ora lente, ora trascinanti – di alcuni grandissimi cantautori italiani, a partire da quel Fabrizio De André da cui hanno preso il nome per poi toccare Gaber, Battisti, Iannacci, Dalla, Nomadi, mescolati a qualche indimenticabile cult come Jeshael. Circa 90 minuti di concerto all’aperto in località Sasso Prada, con le torri di Fraele a vigilare su questo happening inusuale e con gli spettatori sparpagliati sui prati armati di plaid e di thermos. La pigrizia dei primi minuti si è sciolta man mano che il concerto procedeva, cosicchè – avvinti dalla forza musicale di questi musicisti bresciani – quasi tutti hanno abbandonato le coperte per ballare sull’erba, ottima soluzione anche per contrastare l’aria fredda!

Gli eroici protagonisti hanno suonato imperterriti dalle 6.00 sino alle 7.30 circa, concedendo perfino qualche bis nonostante le dita intirizzite dal freddo: una dimostrazione di grandissima professionalità, oltre che di simpatia per la capacità di coinvolgere il pubblico. Nota di merito anche per il maestro Francesco Andreoli, autore degli arrangiamenti, che sul palco si è scatenato nel dare la carica ai suoi infreddoliti suonatori. Così, ammirando il sorgere del sole e lo schiudersi di un nuovo giorno, l’evento si è concluso dopo una ricarica energetica grazie a un’abbondante colazione (a chilometro zero), servita con materiale rigorosamente compostabile al 100%: anche questo un segno di attenzione encomiabile da parte di chi vive grazie soprattutto alle risorse del proprio ambiente!

Così Thomas Anselmi, presidente della Pro Loco Valdidentro: non ci aspettavamo questa partecipazione e siamo davvero contenti di essere riusciti ad interessare così tante persone con un evento così particolare. E’ da novembre che abbiamo imbastito le prime idee e oggi, vedere questo spicchio della nostra valle affollato di persone che cantano, ballano e partecipano è stata una grande emozione per tutti noi che ci abbiamo creduto. Siamo molto soddisfatti anche di essere riusciti a coinvolgere tanti iscritti nella camminata a piedi che è partita da Isolaccia: poche le macchine salite fino a qui e anche questo ha contributo a creare un’atmosfera suggestiva, senza intasamenti di automobili. Stiamo già pensando alla prossima edizione, magari in un’altra località della nostra bellissima Valdidentro. 

Non ci resta che attendere la prossima estate!

 

Anna

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews