Bormio-Toro: è un arrivederci!

Parole al miele per Bormio e l’US Bormiese da parte della dirigenza del Torino Calcio durante la serata di presentazione pubblica della squadra. Alberto Barile, ironizzando sulla famigerata crisi del settimo anno, dichiara fermamente che i rapporti con la piccola realtà alpina sono ottimi e soprattutto solidi, a smentire eventuali voci di rottura. D’altronde, sarebbe un po’ prematuro parlare ora del ritiro 2020, anche se le attestazioni di stima e di apprezzamento non sono certo mancate. “Lodevole tutta l’organizzazione, che si è fatta in quattro per accontentarci e soprattutto non ha fatto una piega neppure quando abbiamo annunciato l’anticipo del ritiro, dimostrando una capacità di gestione davvero eccezionale”. Ovviamente un riscontro così positivo non sarebbe stato possibile senza la collaborazione degli operatori economici, in particolare gli albergatori, che hanno saputo gestire in modo professionale il cambio di programma. Ma questo giudizio favorevole ricade su tutto il territorio, che beneficia di una visibilità incredibilmente alta (Torino Channel ha trasmesso dirette e servizi ogni giorno). L’US Bormiese ha approntato questo 7° ritiro della formazione granata grazie agli ottimi rapporti che la dirigenza del settore Calcio ha instaurato in questi anni con i vertici torinesi, in particolare con Stefano Faifer, direttore tecnico e vero “front man” di queste settimane calcistiche; ma accanto a lui si è mosso uno stuolo di volontari organizzati e strutturati al meglio per accontentare le esigenze di Mazzarri & Co.

Le due settimane del Toro hanno registrato la presenza di tifosi e spettatori, molti dei quali presenti ad allenamenti e amichevoli: quella di apertura contro la squadra di casa – in particolare – ha suscitato curiosità e attenzione anche da parte della popolazione locale: non capita tutti i giorni di potersi confrontare con campioni di serie A!! Inoltre, per chi ha avuto la pazienza di seguire la partita fino in fondo, l’amichevole Bormiese-Torino ha regalato una piccola chicca: il gol di Marco Anzi ha messo fine all’inviolabilità della rete granata negli incontri con la formazione locale, che durava da ben 7 anni! Anche l’amichevole con il Merano  è filata via liscia, mentre più combattuta la terza ed ultima amichevole giocata contro la formazione di serie C della Pro Patria.

Qualche intemperanza dei tifosi, ma – tutto sommato – un ritiro tranquillo e riposante per questi giovani bomber del calcio nostrano, cosa non secondaria e assolutamente apprezzata dallo stesso Mazzarri: Bormio è un posto tranquillo ed è quel che ci vuole per un ritiro estivo, prima di affrontare gli importanti impegni della stagione calcistica. E in effetti, ci è capitato di vedere capitan “Gallo” Belotti tornare in albergo, dopo l’allenamento serale, pedalando tranquillamente da solo in bicicletta… il che dimostra che anche i grandi campioni del pallone apprezzano la dimensione a misura d’uomo della nostra località.

 

Anna

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews