Si è insediato lunedì 15 luglio il Network Scuola-Lavoro promosso dalla Camera di commercio di Sondrio, allo scopo di favorire il coordinamento delle attività di orientamento scolastico e di promozione dell’alternanza scuola-lavoro e, più in generale, di sviluppo del rapporto fra mondo del lavoro e mondo della scuola.
Attraverso la costituzione del network la Camera di Commercio di Sondrio intende valorizzare il ruolo che la Legge le affida di ente preposto ad accreditare la partecipazione delle aziende all’alternanza scuola-lavoro e a favorire il contatto tra aziende e scuole, non soltanto mediante la tenuta del Registro per l’Alternanza, ma anche proponendosi come facilitatore delle più ampie intese con le principali rappresentanze istituzionali della provincia.
Le finalità del Network sono così individuate:
• ampliare la partecipazione delle aziende e delle scuole all’alternanza scuola-lavoro, sostenere e diffondere le esperienze più significative, agevolandone la realizzazione e dando visibilità ai risultati ottenuti;
• promuovere la realizzazione di esperienze di alternanza scuola-lavoro innovative nella prospettiva di orientare i giovani migliori verso le opportunità occupazionali più avanzate sul territorio;
• assicurare lo scambio tempestivo delle informazioni sulle attività realizzate o promosse da scuole, imprese e loro associazioni, allo scopo di renderne possibili le sinergie e di evitare sovrapposizioni o duplicazioni;
• favorire la ricaduta della collaborazione tra le scuole e il mondo del lavoro sull’attività di orientamento degli studenti, sia al termine della scuola secondaria di primo grado che durante la frequenza della scuola secondaria di secondo grado, per permettere una scelta più consapevole del percorso di studio o di inserimento lavorativo e consentire quando necessario una tempestiva ed efficace correzione delle stesse scelte;
• favorire la coerenza tra le attività di alternanza scuola-lavoro, la ricerca attiva del lavoro al termine degli studi, le esperienze di tirocinio extracurricolare e l’inserimento lavorativo;
• promuovere e valorizzare la partecipazione dei giovani alle attività produttive che maggiormente connotano la qualità del sistema territoriale, anche in modalità di lavoro autonomo o con l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali.
Hanno aderito al Network l’Amministrazione Provinciale, l’Ufficio Scolastico Provinciale, Confindustria Sondrio-Lecco, Confartigianato Imprese, Unione del Commercio del Turismo e dei Servizi, Coldiretti, Inps Sondrio, Inail Sondrio, CGIL, CISL, ENAIP, PFP Valtellina, ITIS “E. Mattei”, ITS “De Simoni-Quadrio”, Ordine degli Architetti di Sondrio, Ordine degli Avvocati di Sondrio, Ordine degli Ingegneri della provincia di Sondrio, Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della provincia di Sondrio, Centro per l’impiego della Provincia di Sondrio, Comune di Tirano, Comunità Montana “Valtellina” di Sondrio, Gruppo Merlino.
La seduta di insediamento del Network è stata presieduta da Emilio Mottolini, componente della Giunta camerale per il settore Industria, su delega della presidente Loretta Credaro.

Dopo l’approvazione del regolamento di funzionamento, a cura del dottor Umberto Vairetti di Noviter s.p.a., che supporta la Camera di commercio, è stata illustrata una pianificazione di massima delle attività che potranno essere condivise e coordinate all’interno del network. Al termine del dibattito, molto partecipato, che è seguito è stato individuato un primo nucleo di iniziative su cui la Camera di commercio si concentrerà per la loro attivazione già nei prossimi mesi, anche in vista delle scelte che gli studenti e le famiglie saranno chiamate a fare per il prossimo anno scolastico.
Per quanto riguarda l’orientamento è stato condiviso il modello del progetto “Un’impresa talent scout”, che prevede la predisposizione di un calendario di incontri in azienda con studenti delle scuole medie di primo e secondo grado per aiutarli ad operare scelte consapevoli per il loro futuro, anche in relazione agli sbocchi occupazionali ed alle opportunità professionali.
Verrà inoltre approfondita la fattibilità di organizzare presso le aziende attività di aggiornamento e formazione a favore degli insegnanti degli istituti tecnici e professionali. E’ stato inoltre particolarmente apprezzato il format del progetto “Laboratori aziendali”, che prevede di organizzare attività laboratoriali per gli studenti presso le aziende, gestite da personale aziendale
qualificato in collaborazione con il docente della disciplina, secondo un calendario concordato, nei periodi/giorni di mancato utilizzo di impianti o macchinari.
Nel corso dell’incontro Vairetti ha inoltre proposto un’analisi sull’andamento domanda/offerta di lavoro in provincia di Sondrio alla luce delle risultanze del rapporto “Excelsior” (Unioncamere) molto apprezzata dai componenti del network.
Se il buon giorno si vede dal mattino…, commenta Emilio Mottolini, possiamo essere soddisfatti. L’idea di costituire il network quale sede di confronto e collaborazione sui temi dell’alternanza e dell’orientamento è stata bene accolta. La prima riunione ha inoltre consentito di individuare progettualità molto interessanti e innovative che la Camera di commercio valuterà con grande attenzione.

La cura del capitale umano e lo sviluppo del rapporto fra mondo della scuola e mondo del lavoro costituiscono una priorità strategica per la Camera di commercio di Sondrio, commenta la presidente Loretta Credaro. Auspico che le adesioni al network si sviluppino ulteriormente, così da coinvolgere nel modo più ampio possibile il sistema scolastico provinciale e gli enti territoriali.
Info: Unità Operativa “Scuola, lavoro e capitale umano” (0342/527226-232 – [email protected]) – http://www.so.camcom.gov.it.

 

Segreteria Camera di Commercio Sondrio

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews