Situazione sui cantieri forestali aperti per la bonifica della tempesta Vaia

La Comunità Montana Valtellina di Sondrio informa che i lavori di bonifica delle aree interessate dalla Tempesta Vaia continueranno anche nei mesi di Luglio e di Agosto.

Molti dei cantieri forestali attualmente attivi sono attraversati da sentieri solitamente frequentati per gite ed escursioni o da cercatori di funghi. Si richiama quindi l’attenzione sulla necessità di rispettare la segnaletica dei cantieri forestali e comunque di prestare la massima attenzione nelle aree interessate alla bonifica e al loro ripristino. La movimentazione del legname degli schianti, la rimozione della ramaglia conseguente all’esbosco, può costituire un pericolo per l’incolumità delle persone. I Comuni hanno provveduto ad emettere delle ordinanze di restrizione al transito nei tratti di viabilità afferenti alle zone oggetto di intervento. Poiché i percorsi nei boschi sono molteplici e la segnaletica può non coprire tutti i punti di accesso ai cantieri forestali invitiamo a non percorrere sentieri in aree interessate e degradate dalla Tempesta Vaia.

In particolare segnaliamo le seguenti zone dove sono attualmente attivi i cantieri forestali:

  • Comune di Ponte in Valtellina lungo la strada per la Val Fontana dal bivio per San Bernardo al ponte di Premelè;
  • Comune di Chiuro in loc. Dalico;
  • Comune di Tresivio in loc. Prasomaso;
  • Comune di Montagna in Valtellina lungo la pista forestale che da Carnale porta a Davaglione Piano e in loc Nesarolo.

Si invitano gli interessati a prendere visione delle ordinanze di Comuni circa le limitazioni al traffico conseguenti agli interventi in atto. Si segnala inoltre che il Sentiero del Sole che attraversa la fascia retica nel tratto: Val Rogna – Val di Rhon -Valfontana non è transitabile.

Nella consapevolezza dei temporanei disagi arrecati per l’attuazione di questo intervento, si rappresenta l’importanza di questa azione di bonifica e di ripristino ambientale in corso d’opera. Si sottolinea e si ringraziano i Tecnici dell’Area Agricoltura e Foreste dell’Ente e le imprese boschive per il grande impegno che stanno profondendo in questo intervento. Un ringraziamento particolare alle istituzioni e alle municipalità per la capacità di collaborazione e coordinamento che ha permesso di intervenire in modo estremamente celere evitando così situazioni di degrado e di pericolo per i boschi, organismi vitali delle nostre montagne.

 

Giampaolo Palmieri

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews