A Gerola Alta da venerdì 5 a domenica 7 luglio Tour “Slow Music”

Il bosco, la musica, la gastronomia. È ancora vacanza nel fine settimana in Valgerola, a Gerola Alta e nei suoi boschi, nei suggestivi locali storici del paese, sui prati in quota e sul palco del teatro locale. A partire da venerdì e fino a domenica, 5, 6, 7 luglio viene accolto nella stazione turistica, il piccolo e straordinario tour di A.R.M.O.N.I.A. tre concerti articolati con performance, momenti dedicati alla cultura alpina, grandi interpreti, in programma nei week end di luglio in differenti località di montagna. Si inizia dalla Valgerola e da Gerola Alta, il tour è organizzato da Slow Music, http://www.slowmusic-net.eu/ associazione composta da top player del mondo musicale, culturale, artistico, con sede a Milano, che porta in alto, in questo caso anche altimetricamente, e tra le vette, «la musica indipendente e gli artisti originali». Andando controcorrente rispetto alla «omologazione, sempre più crescente tra le etichette e le case discografiche» sempre più portate ad imporre autori e interpreti, brani, secondo priorità commerciali «seguendo moderne logiche di produzione, distribuzione in economia di scala».

Tra i fondatori di Slow Music, ci sono ad esempio Franco Mussida, storico chitarrista e pietra miliare della Pfm e del rock progressivo italiano, ricercatore e formatore su percorsi didattici al top dell’autorevolezza, è fondatore della Scuola di musica di Milano, Cpm Music Institute. Sempre tra le figure di primo piano di Slow Music, Carlo Feltrinelli, presidente dell’omonimo gruppo editoriale, Claudio Trotta, uno dei più stimati e importanti produttori e promoter indipendenti di spettacoli dal vivo nel mondo.

Con A.R.M.O.N.I.A questi amici di Slow Music vogliono portare «tra le più integre esperienze di ambiente che si possano vivere in Lombardia, nella catena alpina», in Valgerola, nei suoi boschi suggestivi e freschissimi, poi Parco dello Stelvio, quindi nella “riserva verde” dei Corni di Canzo«La musica all’insegna della natura e della bellezza».

Oltre alla teoria, alle giuste posizioni di principio, gli ospiti. A Gerola Alta, tra venerdì e domenica, in scenari diversi e su originali palcoscenici naturali saranno a suonare, dal vivo, in modo “slow” approccio diretto, tra musica e natura Marlon Williams, incredibile cantautore indie neozelandese, grande voce, modulata, morbidissima, pure emozioni tra country, folk e soul. Sempre sul palco di Gerola, che sarà allestito, come spazio orizzontale venerdì tra le piccole piazze del borgo antico, vicino alle case e ai boschi, sabato, nell’elegante palazzetto polifunzionale e domenica, dopo scarpinata, ravvicinamento a piedi, o con pulmini in caso ci siano difficoltà a deambulare, al pianoro e pascolo Pescegallo-Foppe, si esibiranno, con sessioni prevalentemente acustiche «A impatto zero» e con coreografie minimaliste,

Francesco Piu blueacustico, chitarrista e cantautore, Alex Seel cantautore e chitarrista britannico, con radici nel folk e nel blues. Insieme a loro, Davide Sapienza e Marco Grompi, show e narrazione sul potere della musica, «un potere che è ancora rivoluzionario, spirituale, profondo, concreto»Alberto Casadei compositore, ex primo violoncello della Filarmonica di Rotterdam, vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali. E tra i grandi abeti nel sottobosco, nell’area climbing della destinazione turistica, si terrà la performance della artista Tiziana Cera Rosco, la sua ”Patientia” a riaffermare il rapporto dell’autore con il luogo, «con la terra, con la sua attuale sofferenza».

Insieme a Slow Music e con i partner territoriali, Gerola, in questo fine settimana, c’è Ersaf, l’Ente regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste di Lombardia. Con loro, il Comune di Gerola Altal’Ecomuseo di Valgerolalaboratorio e struttura eco-didattica che organizzerà iniziative mirate al recupero e alla valorizzazione del patrimonio storico, etnografico e culturale della località. Verranno aperti i musei etnografici, serviti a richiesta sia nella serata di venerdì, sia sabato e domenica, pasti semplici con prodotti della cucina tipica, a prezzo convenzionato nei ristoranti del paese. Sabato e domenica possibilità di Street food con prodotti a Km zero.

Ogni concerto e performance è gratuito.

Per ogni info

393 864 42 23

[email protected]

www.valgerolaonline.it

 

Ufficio stampa, Ecomuseo della Valgerola

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews