L’itinerario dei ponti tibetani è rimesso a nuovo grazie alla manutenzione dei volontari

Con l’approssimarsi della bella stagione va fatta un po’ di indispensabile pulizia, lo sa bene ogni brava massaia… Anche il CAI Valfurva si è messo all’opera per risistemare non solo i sentieri (www.altarezianews.it/2019/05/19/il-cai-valfurva-ripulisce-il-suo-territorio), ma anche uno dei percorsi più interessanti dell’area dei Forni: il sentiero glaciologico che si sviluppa a ridosso dell’omonimo ghiacciaio e che, grazie a un sistema di ponti tibetani, consente di “sorvolare” alcune zone di grande impatto paesaggistico.

Per tutta la giornata di lunedì 24 giugno 2019 i volontari hanno rinsaldato, aggiustato, agganciato e messo in sicurezza l’intero itinerario, che dalla zona del parcheggio dei Forni conduce nei pressi del rifugio Branca attraverso i bellissimi scenari del Parco Nazionale dello Stelvio: dai prati ai ghiacciai, dalle placide acque della diga al tumultuoso scrosciare dei torrenti di fusione. Ora non resta che augurare un buon cammino a chi avrà la curiosità di avventurarsi sin quassù!

 

 

Anna

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews