VEB e Transalp: Alta Valle ancora meta privilegiata per il ciclismo internazionale

Ancora ciclismo in Alta Valle e ancora passaggio di sportivi – di cui tantissimi stranieri – che partecipano ad eventi organizzati e che torneranno a casa con negli occhi (e nelle foto) i nostri bellissimi paesaggi; un modo anche questo di promuovere il turismo e di sollecitare un possibile ritorno di questi concorrenti sui “luoghi del misfatto”…

Tra sabato e domenica gli intrepidi “randagi” della VEB (Valtellina Extreme Brevet, una randonnée tra le più dure d’Europa) hanno affrontato le salite che assegnavano ciascuna un brevetto di scalatore a seconda dell’itinerario scelto (e quindi del dislivello e del chilometraggio percorso): capriolo, cervo, stambecco, camoscio. Dal più breve (118 km) al più lungo (454 km), tutti sui nostri superbi passi di montagna scalando con la sola forza della spinta di gambe e senza nessun artificio, con il ristoro succulento dei piatti preparati ad hoc dai cucinieri dell’US Bormiese, sempre pronta ad accogliere questi pedalatori solitari come in una grande famiglia allargata.

Domani, invece, giungerà a Bormio la carovana della Transalp, gara amatoriale di quasi 800 km e oltre 19.000 metri di dislivello in salita, attraverso le Alpi da Innsbruck sino a Riva del Garda, suddivisa in 7 tappe, due delle quali avranno Bormio come sede di arrivo (tappa n. 3 Caldaro-Bormio) e di partenza (tappa n. 4 Bormio-Livigno). Martedì 25 giugno i ciclisti arriveranno a Bormio dopo i 137 km (+3749mt di dislivello) che affronteranno dalla provincia di Bolzano sino a quella di Sondrio; il percorso originale prevede il passaggio sul Gavia, quest’anno in condizioni spettacolari con i muraglioni di neve a fare da sfondo… tuttavia le condizioni critiche della frana del Ruinon, con la chiusura totale della strada provinciale ancora in corso, rendono necessaria un’alternativa, che potrebbe essere il Mortirolo, salita ormai entrata nel mito e che sa regalare grandi emozioni. L’arrivo in piazza V alpini è previsto circa dalle ore 11,30, accolti dal punto ristoro finale e dagli stand degli sponsor. Mercoledì mattina i concorrenti ripartiranno alla volta di Livigno, dove giungeranno in serata dopo una “scampagnata” sull’Umbrail, il passo del Forno, il passo Bernina e quello della Forcola!

Ma non ingannatevi: non si tratta di fanatici dell’agonismo con la bava alla bocca, sono persone normali con nelle gambe e nella testa l’energia di un sogno!

 

Anna

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews