Lettera ai proprietari di terreni interessati dalla futura Tangenziale di Tirano

Il sindaco di Tirano Franco Spada e l’assessore all’Istruzione e all’Agricoltura Maurizio Mazza hanno voluto destinare una lettera a tutti i proprietari di fondi rustici ed ai loro conduttori o affittaioli in merito alla delibera del CIPE. S.S n. 38  “Accessibilità Valtellina”. Lotto 4: nodo di Tirano, tratta A (svincolo di Bianzone – svincolo la Ganda) e tratta B (svincolo la Ganda – Campone di Tirano) e successiva comunicazione inviata da ANAS riguardante le acquisizioni dei terreni interessati dalla futura realizzazione della Tangenziale di Tirano, con l’intento d’informare al meglio ed agevolare nell’iter tutti i proprietari.

 

Cara/o Concittadina/o

Con la presente vogliamo fornirti indicazioni utili circa la lettera che Ti è stata recentemente recapitata da ANAS. Come ben saprai è iniziato l’iter definitivo che prevede l’acquisizione dei terreni per Pubblica Utilità, per procedere poi alla formulazione dei bandi di gara per l’appalto della costruzione della Tangenziale di Tirano.

Vorremmo darti alcune semplici indicazioni:

allegata alla lettera vi è la richiesta di accettazione del Trattamento dei dati personali. Documento necessario per ANAS al fine di poterti contattare per le procedure di esproprio. Pertanto Ti invitiamo a datare, confermare e firmare il foglio e inviarlo tramite le due PEC che trovi a fondo pagina della lettera, oppure se preferisci a mezzo Raccomandata A/R sempre agli indirizzi segnati a piè pagina.

Come forse già saprai la legge sugli espropri prevede una liquidazione destinata al puro proprietario, a questa si somma la stessa liquidazione di pari importo se il proprietario risulta essere anche conduttore (e quindi produce dei beni agricoli su tale terreno). Possa essere definito a norma di legge Coltivatore Diretto oppure no.

In alternativa se il proprietario e il conduttore sono due persone diverse, le due liquidazioni di pari importo saranno destinate separatamente ai due soggetti. Pertanto Ti invitiamo a mostrare la lettera che ti è stata recapitata anche al tuo affittuario.

Nota bene: ai sensi dell’art. 1 comma 12 della Legge 11 agosto 2014, n. 116 (ex Decreto Campo Libero, convertito in Legge) per le zone ricadenti in provincie svantaggiate, quali è Sondrio, l’imprenditore agricolo, il coltivatore diretto o chi abbia in uso partita iva agricola con Fascicolo Aziendale può inserire in questo documento (il Fascicolo Aziendale) i terreni che conduce senza vincolo di legge che lo obbliga a registrare un regolare contratto di affitto agrario presso l’Agenzia delle Entrate.

Infine ti invitiamo a verificare che a livello di Visura catastale la Qualità colturale sia attualizzata, cioè che riporti il tipo di coltura effettivamente praticata. A titolo di esempio: la particella in oggetto è coltivata a melo, ma catastalmente risulta a seminativo o vigneto. Questo determina in taluni casi una significativa variazione del valore attribuito all’immobile. Tieni presente che tutti questi dati verranno comunque verificati (anche con sopralluogo) in sede di firma della cessione amichevole che avverrà presumibilmente durante il mese di ottobre 2019. Quindi con una semplice dichiarazione avvisi ANAS che il terreno è destinato, per esempio, a meleto anziché a seminativo come segnato in Visura, dicendo che sarà tua premura aggiornare il Catasto.

Ultimo consiglio è evidenziare in maniera propositiva eventuali discordanze riscontrate nella lettera: cambio di proprietario, cambio di destinazione d’uso o di coltivazione del fondo, richieste particolari o difformità per poter definire al meglio il valore da attribuire al bene da espropriare che avverrà comunque a norma di legge.

A tal proposito Ti rammento che hai 30 giorni dal ritiro della raccomandata per dare una risposta, Ti invito a rispettare tale termine anche se non perentorio, questo per coadiuvare le operazioni di raccolta dati.

Siamo certi che questo sarà un passaggio difficile e delicato per molti, ma occorre dare un contributo dando corretta risposta alla notifica, soprattutto a vantaggio di chi dovrà subire l’esproprio: il proprietario e il conduttore agricolo.

Per agevolarTi Siamo disponibili, come Sindaco e Assessore, presso il Comune a qualsiasi domanda. Ti invitiamo, per stilare la risposta, a rivolgerti ad un professionista del settore (agronomo, forestale, perito agrario, geometra, ingegnere, …) ed al tuo CAA di riferimento (presso Coldiretti, CIA, Confagricoltura, Copagri, Confcooperative-UNICAA).

  

Ti rammentiamo che sul sito del Comune vi sono tutte le notizie aggiornate in tempo reale alla procedura:

http://www.comune.tirano.so.it

nel menu a destra trovi “progetto Tangenziale di Tirano”, cliccando sull’immagine entri nell’area dedicata e troverai subito, tra i vari documenti, ”ELENCO ESPROPRI”. Documento pubblico che riporta superfici espropriate, soggetti interessati e importi dovuti. Ti consigliamo di leggerlo.

Essendo un’opera di competenza statale Ti riporto comunque i riferimenti:

Ufficio espropri ANAS SpA Via Corradino d’Ascanio, 3 – 20142 Milano

Compartimento della Viabilità per la Lombardia

Tel.02.826851 fax 02.82685501

mail per informazioni/ PEC. [email protected]                                                                                          ———-e per la sede Legale [email protected]

Certi di averti fornito indicazioni utili

Ti salutiamo cordialmente

 

il Sindaco Franco Spada

L’assessore per l’Istruzione e l’Agricoltura Maurizio Mazza

 

Il presente comunicato sarà visibile per intero sull’Home page del sito del Comune di Tirano

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews