Un pareggio che lascia l’amaro in bocca

17/18 G.20 – Sondrio Sertori – Rugby Bergamo (31-31)

Anche nel girone di ritorno il Bergamo si dimostra una bestia nera per la Sertori, nonostante in questo caso non sia arrivata una sconfitta, ma un pareggio, i valtellinesi non possono di certo dirsi soddisfatti. L’avvio della partita è da incubo con i bergamaschi assetati di punti, in chiave salvezza, che gestiscono bene la gara sia in fase organizzata che in gioco rotto ed i valtellinesi costretti a difendersi. Gli orobici centrano la meta la prima volta all’ottavo con una penetrazione che permette al capitano degli ospiti di schiacciare la palla in mezzo ai pali. Al 20° gli orobici allungano con un calcio piazzato ed al 25° con un’altra meta trasformata. I biancoazzurri, trovatisi al 25° di gioco sotto di 17 punti contro il fanalino di coda del campionato, salgono in cattedra per 5 minuti e segano due mete, la prima con Giacobbi che realizza dopo una serie di attacchi lenti al seguito di una touche, e con Mantelli che replica il copione dopo 5 minuti. Allo scadere della frazione è però ancora Bergamo a segnare, allungando nuovamente.

Con la ripresa la Sertori scende in campo con un altro spirito, e questa volta è lei a marcare per prima, con Ciapponi che concretizza dopo un drive da touche crollato. Dopo altri 10 minuti è Sole a schiacciare la palla in meta, portando i valtellinesi ad un temporaneo pareggio. Gli orobici non si danno però per vinti al 60° schiacciano nuovamente la palla in meta. A replicare dopo poco è Marco Schenatti che porta la partita sul definitivo 31 a 31. Gli ultimi 10 minuti sono una marea biancazzurra, che non riesce però a concretizzarsi per alcune scelte sbagliate dei sondriesi e per la solida difesa Bergamasca.

 

Formazione: Colli (Rastelli 54°), Testini, Zampelli, Antoniazzi, Bombardieri, L. Schenatti, M. Schenatti, Sole, Marazzi, Volontè, Ciapponi (47° Rossi), Giacobbi (70° Scamozzi),

Mantelli, Della Cristina, Azzalini (56° Spandri). A disposizione: Amonini, Alberti, Piccolo.

Marcatori: 8° meta Bergamo trasformata, 20° CP Bergamo, 25° meta Bergamo trasformata, 28° meta Giacobbi trasformata M. Schenatti, 32° meta Mantelli trasformata M. Schenatti, 40° meta Bergamo; 43° meta Ciapponi, 55° meta Sole, 60° meta Bergamo, 69° meta M. Schenatti trasformata M. Schenatti.

Risultati Amatori Alghero – Novara 101-0; Lecco – Amatori Capoterra 50-21; Amatori & Union Milano – Cus Milano 10-37; Lumezzane – Piacenza 14-11; Edilnol Biella Rugby – Monferrato 17-13; Sondrio – Bergamo 31-31.

 Classifica: Cus Milano punti 85; Amatori Alghero 83; Biella Rugby 81; Monferrato 77; Amatori Capoterra 53; Lumezzane 50; Piacenza 47; Lecco 44; Sondrio Sertori 33; Amatori & Union Milano 24; Amatori Novara 16; Bergamo 15.

 

 

Pietro Ciapponi

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews