Il 2018 si apre con una sconfitta per il Rugby Sondrio

 

Non inizia bene il 2018 della Sertori, che viene sconfitta in casa dal Capoterra. La squadra sarda si è dimostrata più preparata dei valtellinesi, riuscendo a gestire bene l’ottimo avvio dei padroni di casa per poi punirli alla prima occasione utile.

La partita nei primi venti minuti di gioco è stata in mano ai sondriesi, con i gli ospiti costretti a difendersi nel loro campo. I biancazzurri si sono dimostrati però poco concreti non riuscendo a trasformare un ottimo avvio in punti. Al 25°, alla prima disattenzione dei sondriesi, la squadra ospite si è dimostrata assai concreta; giocata sulla trequarti che coglie impreparati la squadra dei coach Gorla ed Enache e meta in mezzo ai pali. Galvanizzati dalla meta i sardi riescono a prendere in mano la partita, segnando un’alta meta all’ala e un drop allo scadere.

La seconda frazione, nonostante alcuni cambi per la Sertori, si avvia come la conclusione del primo tempo. Ossia con i sardi a gestire il pallino del gioco ed i sondriesi costretti a rincorrere, la meta degli ospiti arriva già al 45°. La reazione del Sondrio però c’è, e si concretizza con la meta del giovane Giacobbi al termine di una rolling maul. I valtellinesi tornati a giocarsela con i sardi restano comunque poco concreti nei momenti determinanti e i molti errori di maneggio di certo non hanno aiutato a gestire il gioco. Al 72° arriva infine l’ultima meta di Capoterra, che cogliendo impreparata la difesa sondriese schiaccia nuovamente in mezzo ai pali.

Dal punto di vista meramente tecnico i sardi si sono dimostrati a tratti superiori in mischia chiusa, mentre sulle rimesse laterali le due squadre si sono equivalse. A fare la differenza è stata la superiorità degli ospiti sulla trequarti, dove i nostri giocatori ancora faticano a fare la differenza. Con ogni probabilità, nonostante l’evidente superiorità dei sardi, se la Sertori fosse andata in meta nei primi venti minuti di gara, sfruttando meglio le occasioni create, si sarebbe parlato di un’altra partita.

Il prossimo appuntamento dei valtellinesi sarà domenica a Piacenza per l’ultima giornata del girone d’andata.

 

Formazione: Di Clemente (60° Olivari), Guizzardi, Zampelli, Silvestri (35° Alberti), Colli, M. Schenatti, L. Schenatti, Marazzi, Sole, Volonté (41° Ciapponi), Giacobbi (60° Spandri), Varisto, Mantelli, F. Della Cristina (46° Rossi), Amonini (41° Azzalini). A disposizione: Testini.

Marcatori: 25° meta Capoterra trasformata, 33° meta Capoterra Trasformata, 40° drop Capoterra; 45° meta Trasformata Capoterra, 51° meta Giacobbi, 72° meta Capoterra trasformata.

Risultati: Sondrio – Amatori Capoterra 5-31; Bergamo – Cus Milano 13-48; Lumezzane – Amatori Novara 46-22; Lecco – Piacenza 10-21; Amatori Alghero – Monferrato 35-30; Amatori & Union Milano – Edilnol Biella Rugby Club 18-41.

Classifica: Amatori Alghero 43; Monferrato 42; Edilnol Biella Rugby e Cus Milano 37; Lumezzane 30; Amatori Capoterra 28; Piacenza 24; Sondrio 18; Lecco 14; Amatori & Union Milano 13; Amatori Novara 10; Bergamo 5.

 

Pietro Ciapponi

 

 

sondrio

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews