Il Tour è tornato!

Dopo un anno di pausa, dovuto alla scarsa propensione del “generale inverno” nel produrre qualche fiocco di neve, riprende in Alta Valle l’attività dello scialpinismo con una delle più gettonate gare sui pendii del Monte Vallecetta, il Tour de Trosc. L’abbondanza dell’innevamento naturale delle ultime settimane ha scatenato gli organizzatori per preparare quella che un tempo apriva la serie di prove legate al Circuito di scialpinismo e che molti ricordano soprattutto per le grandi libagioni presso la baita posta all’arrivo.

Dalle ore 9.00 di domenica 14 gennaio, dunque, verrà dato  il via alla risalita con le pelli di foca (effettuata “alla francese”, cioè con orario di partenza scelto a discrezione dei partecipanti) lungo il percorso Bormio-Gotrosio-Trosc-Baita Lecia. Ciascuno potrà decidere se affrontare gli 800 metri di dislivello con gli sci oppure con le ciaspole, in quest’ultimo caso si potrà anche partire da Bormio 2000 e portarsi nella zona del traguardo attraverso il facile sentiero che dalla stazione di partenza della funivia di Bormio 3000 si inoltra verso la località Lecia. Qui, grazie alla grande disponibilità del dottor Michele Tagliaferri, sarà allestito il quartier generale degli organizzatori, con un fornitissimo ristoro a cura del gruppo “Pizocher” di Bormio e con bevande calde e piatti tipici.

Interessante anche la proposta dei volontari della stazione di Bormio del Soccorso Alpino Speleologico Lombardo , i quali allestiranno un campo pratica per l’effettuazione di prove di ricerca con la strumentazione Artva e saranno a disposizione per ogni informazione o chiarimento sulle tecniche di prevenzione degli incidenti in montagna.

Una giornata che si preannuncia gaia, piacevole e oltremodo allegra.

Per ulteriori informazioni:

Unione Sportiva Bormiese 0342-901482

 

 

img-20180111-wa0004

 

 

 

 

 

 

trosc

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews