Autosoccorso in valanga: disponibile la nuova dispensa del CAI

Anche se la stagione sci alpinistica tarda a partire a pieni giri, la Commissione scuole del Club Alpino Italiano ha intanto rilasciato la nuova dispensa per l’autosoccorso in valanga.
“Il coinvolgimento in un travolgimento da valanga è un’esperienza lacerante e disorientante. Poter fronteggiare una simile situazione implica saper controllare le proprie emozioni e mantenere un’elevata concentrazione, funzionale ad un efficace tentativo di salvataggio”. Questo è l’inizio del nuovo documento, disponibile qui, che chiaramente non si sostituisce ad un necessario corso vero e proprio ma che contiene le nuove informazioni che verranno inglobate anche nel nuovo manuale di scialpinismo, di prossima pubblicazione. Nel documento, che fa riferimento al nuovo protocollo di intervento per l’autosoccorso in valanga della Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo, scialpinismo e Arrampicata del CAI (CNSASA), vengono anche descritte le abilità che il singolo deve possedere per comportarsi nel modo più adatto in montagna in ambiente innevato, anche in base alla sua esperienza. Solo attraverso ripetute esercitazioni si può sviluppare la prontezza necessaria per applicare le informazioni riportare nella nuova dispensa e per reagire quindi in modo utile in questo tipo di situazioni in cui il tempo, già limitato, è di vitale importanza.
La CNSASA invita ad utilizzare la dispensa per l’aggiornamento dei componenti del proprio organico, in vista dei corsi della stagione 2016/2017. Inoltre viene suggerito di dotarsi di ARTVA digitali a tre antenne con la funzione di marcatura, soprattutto per quanto riguarda gli istruttori ma anche, quando possibile, come dotazione per i partecipanti dei corsi effettuati dalle Sezioni e dalle Scuole.

fonte montagna.tv

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews