Montagna, alpinismo e cultura: il Cai Valfurva in Grecia, sull’Olimpo

Quest’anno il trekking alpinistico ed escursionistico organizzato dalla sezione del Cai Valfurva in collaborazione con Planet Trek Travel ha avuto quale meta la Grecia ed in particolare le montagne di Zagori, le Meteore e il Monte Olimpo (Mitikas mt. 2918), “Un bel gruppo di appassionati – osserva il presidente Luciano Bertolina – quello che il 23 settembre 2016 parte dalla Valfurva. siamo in 17 e dopo un volo da Bergamo a Salonicco iniziamo subito le nostre escursioni; ci spostiamo nella zona del Canyon Vicos, che risaliamo fino ad un rifugio a 2000 metri sulla cresta della montagna, poi la discesa e il rientro a Kalambaka per la visita alle famose guglie rocciose delle Meteore: straordinario paesaggio, come si vede nelle foto, con vari monasteri ricostruiti e ben curati dai monaci”.
Non solo montagna; anche un po’ di mare nella settimana dell’escursione seguendo le orme della storia. Anche un bel un tuffo nel Mar Egeo, presso la cittadina di Litohoro ai piedi dell’Olimpo da dove il gruppo si muove per la salita alla vetta: “saliamo al rifugio – spiega Bertolina – da dove si prosegue verso la vetta seguendo un sentiero che ci porta sulla Punta Scala (mt.2800); poi ci leghiamo in cordata e accompagnati dalle nostre guide Plamen e Michele saliamo sulla vetta del Monte Olimpo (Mitikas mt. 2918) con dio Zeus che ci fa trovare giornate splendide e stupende con sole e temperature estive”. Conquistato l’Olimpo, il gruppo scende al rifugio da dove raggiunge Litohoro per un ulteriore tuffo nel mare. Il viaggio prosegue poi fino a Sofia in Bulgaria con una stupenda serata e la visita alla città. Da qui il rientro in Valtellina: dopo una straordinaria esperienza culturale e naturalistica oltre che alpinistica.
Un grazie speciale, quello delle presidente del Cai Valfurva, alle guide che hanno accompagnato la spedizione e naturalmente ai partecipanti: Plamen, Luciano, Monica, Aldo, Delia, Antonio, Fabio, Mariangela, Alessio, Franca, Raffaella, Giuseppe, Renato, Manlio, Cesare, Maura e Toni.

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews