Livigno lancia con il Cai la giornata dedicata a “I nös 3000”

Si è svolta domenica 11 settembre 2016 la giornata organizzata dal CAI di Livigno dedicata a “I Nös 3000”, dove le dieci montagne più rappresentative di Livigno sono state risalite contemporaneamente per la posa nelle cassette del libro di vetta, che da sempre custodisce i pensieri, le dediche, le firme di chi arriva fin lassù.

Il paesaggio di Livigno è qualcosa di spettacolare, ancora più suggestivo però lo spettacolo delle cime e delle vette che sovrastano Livigno. 22 cime oltre i 3000 metri e 10 di queste, sono state salite in contemporanea dagli amici del CAI che grazie all’evento “I Nös 3000” hanno posato nelle cassette il libro di vetta e inaugurato l’installazione delle nuove targhe che indicano il nome della cima e l’altezza. Più di 120 i partecipanti che domenica 11 settembre si sono ritrovati nei vari punti di partenza e che, a singoli gruppi, hanno scalato le 10 principali vette oltre i 3000 metri: Monte Vago, Piz da Rin, Cima Fopel, Piz Cotschen, Cima Cavalli, Monte Breva, Piz Paradisin, Corno di Capra, Pizzo Filone e Monte Garrone.
“Per il prossimo anno – ha dichiarato Silvana Bianchi Vice Presidente del CAI di Livigno – la volontà è di portare sempre più persone a provare queste cime. L’idea è di realizzare tramite l’APP MYLIVIGNO e la pagina Facebook https://www.facebook.com/LivignoFeelTheAlps/ una sorta di diario di bordo dedicato a ” I Nös 3000″, in cui ognuno potrà postare la propria risalita coloro che raggiungeranno almeno 5 di queste vette riceveranno un gadget omaggio di Livigno. Inoltre, grazie a questo progetto si andrà a riqualificare, oltre ai sentieri anche la segnaletica e la messa in sicurezza di alcuni tratti”.

press©APT Livigno

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews