Amici della Musica e CID: il Requiem di Verdi nella chiesa di Grosio

Appuntamento da non perdere, quello di “Amici della Musica” e Cid il prossimo lunedì 16 dicembre alle ore 20.45, nella Chiesa Parrocchiale di San Giuseppe a Grosio. Sarà eseguita la Messa di Requiem di Giuseppe Verdi e, anche se è la terza volta che il pubblico valtellinese la può ascoltare (la prima nel 1982 e la seconda nel 2001), l’evento, prezioso omaggio delle nostre associazioni musicali al cigno di Busseto nel bicentenario della nascita, riveste pur sempre carattere di eccezionalità. Eseguito per la prima volta a Milano il 22 maggio 1874 nella Chiesa di San Marco e dedicato alla memoria di Alessandro Manzoni a un anno dalla sua scomparsa, , questo capolavoro assoluto della musica sacra alterna pagine di rara delicatezza come la sommessa Introduzione, il “Recordare”, il “Lacrymosa” e l’“Agnus Dei” a momenti di violenza apocalittica come il “Dies Irae” e il “Rex tremendae maiestatis”, oltre a brani più aderenti alla tradizione funebre come il “Libera me, Domine”. Nel Novecento, ne diedero performance memorabili maestri come Toscanini, De Sabata e Karajan. L’emozione che da sempre suscita ogni esecuzione del Requiem verdiano da una parte all’altra del mondo rendono orgogliosi i sodalizi musicali come il nostro, che possono dare il loro contributo alla sua diffusione e conoscenza.
Alla guida della Kiev National Symphony Orchestra, formata da 72 strumentisti, del Coro Accademico Ucraino “Dumka”, 60 elementi, e delle 4 voci soliste (il soprano Oksana Kramareva, il mezzosoprano Alla Poznak, il tenore Leonardo Gramegna e il basso Taras Sthonda, ci sarà il M° Nicola Giuliani, già noto al pubblico degli “Amici” per essere stato ripetutamente loro ospite. Giuliani, grande esperto della bacchetta, ha tutte le carte in regola per restituire alla partitura le grandiose sonorità che Verdi aveva concepito. Dopo gli studi al Conservatorio di Bari, Giuliani si è perfezionato sotto la guida di qualificati maestri sia italiani che stranieri. Collabora regolarmente con numerose orchestre internazionali e proprio coi complessi della Radio di Kiev ha registrato diversi programmi sinfonico-corali attingendo al repertorio di autori quali Liszt, Bellini, Beethoven e Mahler. L’orchestra che si esibirà a Grosio, fondata nel 1918, è una delle migliori dell’Europa orientale. Tra i direttori storici che hanno lavorato assieme spiccano i nomi di Stokovsky, Markevitch e Sanderling, mentre tra i solisti Rubinstein, Menuhin, Stern, Rostropovich e altri ancora. Grandi compositori come Prokofiev e Kachaturian le hanno affidato la “prima” di alcune loro opere. Più di 80 le registrazioni in CD. L’attuale programmazione prevede tournèes, oltre che in diversi stati europei, anche in Australia e a Hongk Kong. Il Coro “Dumka” è la formazione più prestigiosa dell’Ucraina, specializzata nell’esecuzione di concerti a cappella e sinfonico-corali. Il suo organico è rigorosamente selezionato attraverso severi concorsi. Acclamate le sue tournèes in varie parti d’Europa (Berlino, Amsterdam, Monaco di Baviera, Londra, Madrid, Milano ecc.).

INGRESSI

  • Soci: Stagione “Amici della Musica” – Cid: ingresso con abbonamento. Non Soci: biglietto posto unico € 25 (ridotto per giovani fino a 25 anni: € 6)
  • Informazioni e prevendite:
    Morbegno – Biblioteca “E. Vanoni”(tel.0342 610323); Vanradio, (tel. 0342 612788)
    Sondrio – “La Pianola” (tel. 0342 219515)
    Tirano – Il ’95 (tel. 0342 702569)
    Sondalo – Segreteria “Amici della Musica”, via Verdi, 2 (tel.0342 801816)
    Bormio – Ufficio Turistico, via Roma, 131/b (tel.0342 903300)

SERVIZIO BUS NAVETTA (riservato ai Soci)

  • Delebio 18,45 –
  • Morbegno 19,00 –
  • Sondrio 19,30 –
  • Tirano 20,10 –
  • Semogo 19,20 –
  • Bormio 19,50 –
  • Sondalo 20,20

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews